FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Papa Francesco: "Qualche politico merita gli insulti ma preghiamo per loro"

Il Pontefice: chi governa non va lasciato solo, dobbiamo chiedere che Dio lo benedica anche se non la pensiamo allo stesso modo

Papa Francesco: "Qualche politico merita gli insulti ma preghiamo per loro"

"Qualche politico si merita gli insulti, ma i cristiani devono pregare per i governanti". Lo ha detto Papa Francesco durante la messa mattutina a Santa Marta, sottolineando che "le persone che sono responsabili di portare avanti un'istituzione politica, un Paese, una provincia ricevono adulazioni o insulti, qualcuno se lo merita. E noi lo lasciamo solo, senza chiedere che Dio lo benedica?".

"Bisogna pregare anche per i governanti e per i politici, perché possano portare avanti dignitosamente la loro vocazione", ha proseguito il Pontefice. "Chi di noi - ha chiesto - ha pregato per i governanti? Chi di noi ha pregato per i parlamentari? Perchè possano mettersi d'accordo e portare avanti la patria? Sembra che lo spirito patriottico non arrivi alla preghiera; sì, alle squalificazioni, all'odio, alle liti, e finisce così".

Per il Papa "si deve discutere e questa è la funzione di un Parlamento, si deve discutere ma non annientare l'altro; anzi si deve pregare per l'altro, per quello che ha un'opinione diversa dalla mia". Di fronte a chi pensa che quel politico sia "troppo comunista" o "un corrotto", il Papa non chiede di "discutere di politica" ma - insiste - di pregare. C'è poi chi afferma che la "politica è sporca". Ma Paolo VI, sottolinea, riteneva che fosse "la forma più alta della carità".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali