FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Quando Wanda Nara ha difeso Mauro Icardi a "Tiki Taka": "Vogliamo restare allʼInter"

La moglie e agente del calciatore in una lunga intervista con Pierluigi Pardo, Beppe Marotta interviene in diretta

Uno dei casi calcistici più caldi di qualche mese fa, almeno in Italia, è stato il difficile rapporto tra il bomber nerazzurro Mauro Icardi e la sua società. Malumori che nei giorni precedenti a questa intervista hanno portato l'Inter a decidere di togliere la fascia di capitano all'attaccante argentino, complicando la situazione e incrinando di più i rapporti tra lui e la dirigenza. Se da un lato il direttore generale Marotta ha speso parole rassicuranti lasciando intendere una soluzione e la permanenza di Icardi all'Inter, Wanda Nara - moglie e agente del calciatore - è stata più possibilista durante un'intervista a "Tiki Taka" e non ha nascosto lo sconforto, arrivando persino alle lacrime.

Molti ritengono Wanda Nara l'ago della bilancia per le decisioni di Icardi ma davanti a Pierluigi Pardo si è parlato principalmente dei giorni difficili che hanno vissuto lei e il marito a causa di questa frattura interna, giorni fatti di pedinamenti e minacce. Ha anche rivelato di aver chiesto aiuto personalmente all'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti.

"Gli ho mandato un messaggio per ringraziarlo di queste parole, perché Mauro è stato veramente malissimo. Gli ho chiesto di darmi una mano per farlo giocare, perché Mauro è solitamente uno che si chiude, il forte della situazione. Gli ho chiesto di aiutarmi, ma lui mi ha detto che è difficile aiutarlo se non capisce cosa stia provando davvero in questo momento."

Nel corso dell'intervista non è mancato l'intervento in diretta di Beppe Marotta, che ha chiamato il programma con la volontà di rassicurare i tifosi: "Noi intendiamo stemperare questa tensione e ridare serenità a tutti. Volevo solo intervenire per rincuorare Wanda, perché l’ho sentita piangente e ciò mi dispiace. Vorrei tanto che lei capisse che quello che facciamo lo facciamo per il bene di Mauro, di Wanda, dell’Inter e dei tifosi. Ci vedremo con Wanda presto per parlare di questo e presenteremo una proposta contrattuale. Senza nulla togliere a Wanda il nostro interlocutore ufficiale è Mauro Icardi che è un ragazzo maturo: nulla è compromesso, la vita continua con molta serenità".

Nel corso dei mesi successivi, però, la società nerazzurra è stata molto chiara nel ribadire che Icardi non avrebbe fatto parte del nuovo progetto nerazzurro, nonostante la sua volontà a riconquistarsi un posto all'interno della squadra - supportato in questo da Wanda Nara. Gli sforzi però sembrano essere stati vani perché è recente la decisione di far lasciare il club all'argentino, confermata una volta di più dal presidente Steven Zhang nel corso di un'intervista al Corriere della Sera: "Icardi è un grande giocatore, una brava persona e ha aiutato il club con molti gol in passato. Siamo sicuri che troveremo una buona soluzione per lui. Non abbiamo nessun ripensamento".