FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Morgan resta ancora nella sua casa: sfratto rinviato per motivi di salute

Il cantante necessita di riposo assoluto e così lo sfratto è stato spostato al 25 giugno. Lui intanto ha affisso alcuni cartelli di protesta

E' stato rimandato al 25 giugno lo sfratto di Morgan dalla sua casa di Monza, previsto per venerdì mattina in esecuzione del pignoramento deciso dal Tribunale di Monza a fine 2017. Il rinvio è stato deciso per ragioni di salute che non hanno consentito lo spostamento dell'artista dal proprio domicilio, come certificato dal medico intervenuto. A Morgan è stato prescritto riposo assoluto.

Morgan, sfratto rinviato per motivi di salute

La decisione sarebbe arrivata al termine di una serie di trattative intercorse tra il legale di Morgan, l'avvocato Renato Moraschi, il manager Andrea Mainolfi con il custode giudiziario e le forze dell'ordine presenti sul posto.

Tra le persone arrivate a esprimere solidarietà a Marco Castoldi (vero nome di Morgan) c'era anche l'ex Jessica Mazzoli, con la piccola Lara (6 anni). In segno di protesta, Morgan ha anche affisso davanti casa alcuni articoli della Costituzione Italiana (3, 4, 9 e 13) che stabiliscono il diritto al lavoro ("questo è un luogo di lavoro", scrive a latere), l'inviolabilità della libertà personale e che la Repubblica sostiene lo sviluppo della cultura ("io sono promotore della cultura a livello nazionale").

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE