FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Marco Carta dopo il suo arresto per presunto furto: "Cammino a testa alta, non ho fatto nulla"

Dal nostro "best of", lʼintervista in diretta a "Live - Non è la dʼUrso" in cui il cantante racconta in lacrime la sua verità

Ha fatto molto scalpore l'arresto di Marco Carta per il presunto furto del 31 maggio presso la Rinascente di Milano: il cantante è accusato di aver rubato sei magliette assieme all'amica Fabiana Muscas ma si è sempre detto innocente, sicuro che i nastri delle telecamere lo scagioneranno dalle accuse. A seguito dell'arresto e del successivo rilascio, Carta è stato ospite a "Live - Non è la d'Urso" per raccontare la sua versione, senza trattenere le lacrime.

"Non ho bisogno di creare una difesa, per questo sarà processato a settembre. Non sono preoccupato per quello che verrà. Mi ha fatto male leggere tutti quei commenti che hanno scritto sul mio conto sui social. Cammino a testa alta, sono solo preoccupato per la mia famiglia, io non ho fatto nulla".

A settembre il cantante dovrà affrontare la prima udienza del processo, nel frattempo ha deciso di godersi l'estate lontano dalle polemiche assieme al fidanzato Sirio.