FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

La confessione di Ellen DeGeneres: "Fui molestata dal mio patrigno, ma mia madre non mi credette"

Lʼattrice spiega che "scendo ora nei dettagli perché non voglio che altre ragazze subiscano la stessa sorte"

La confessione di Ellen DeGeneres: "Fui molestata dal mio patrigno, ma mia madre non mi credette"

Attrice, doppiatrice, comica e conduttrice televisiva, Ellen DeGeneres è tra i personaggi più famosi dello star system americano, non solo per la sua carriera ma anche per la vita privata, icona dell'omosessualità sin da quando a Hollywood era ancora un tabù. E nelle ultime ore ha sconvolto di nuovo l'America rivelando di aver subito abusi dal patrigno quando era una ragazzina, ma di non essere stata creduta dalla madre.

Intervistata al David Letterman Netflix Show per la puntata che sarà disponibile sulla piattaforma di streaming da venerdì, la DeGeneres ha raccontato che gli abusi iniziarono dopo che a sua madre, Betty, venne diagnosticato un tumore al seno. Il patrigno (che era il terzo marito della madre), allora, le disse "che lei era fuori città perché le era stato trovato un nodulo al seno, e che quindi lui doveva toccare anche il mio, di seno. Così l'ha fatto, e poi l'ha fatto un'altra volta, e poi un'altra volta ancora...". E una volta che il patrigno tentò di sfondare la porta chiusa della sua camera da letto per molestarla, lei fu costretta a fuggire dalla finestra.

L'attrice ha quindi spiegato di essere "arrabbiata con me stessa perché, ecco, ero troppo debole per opporre resistenza, avevo solo 15 o 16 anni. E' una storia davvero orribile, terribile. E l'unica ragione per la quale ora sono scesa nei dettagli è che non voglio che altre ragazze permettano mai a nessuno di far loro la stessa cosa".

Ellen DeGeneres ha quindi spiegato che inizialmente non disse nulla alla madre per "cercare di proteggerla". Ma ora si rende conto che "non avrei mai dovuto proteggere mia madre. Avrei dovuto proteggere me stessa, e invece non le dissi per alcuni anni". Quando poi alla fine, le raccontò l'accaduto, "lei non mi ha creduto, e poi è rimasta con lui per altri 18 anni. Alla fine lo ha lasciato solo perché lui aveva cambiato versione troppe volte".

"Quando vedo persone che parlano, specialmente ora - ha concluso l'attrice - mi fa arrabbiare quando le vittime non sono credute".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali