FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Thegiornalisti, la storia della band dagli esordi alla rottura

Dopo lʼaddio del frontman Tommaso Paradiso, ripercorriamo le tappe più importanti del gruppo musicale pop

Si sono uniti nel 2009 e dopo dieci anni sembrano essersi separati definitivamente. Sono i "Thegiornalisti", il gruppo musicale indie che negli ultimi anni ha subito una trasformazione pop rispetto agli esordi. Tommaso Paradiso, Marco Antonio Musella e Marco Primavera hanno fondato la band per raccontare nei testi la quotidianeità della loro vita. 

Il primo debutto risale al 2011 con "Vol.1" al quale è seguito nel 2012 "Vechio". Nel 2014 è uscito "Fuoricampo", ma è con "Sold out" che la band consacrerà il suo successo. Dal quel momento in poi la popolarità dei "Thegiornalisti" è in continua ascesa

Nel 2018 pubblicano tre singoli che anticipano il quinto album "Love". E' un continuo susseguirsi di successi per il gruppo fino al recentissimo concerto al Circo Massimo, a Roma. Nulla faceva pensare a una rottura e invece con una storia instagram Tommaso Paradiso ha annunciato la sua uscita dalla band. Gli altri due componenti, Musella e Primavera, hanno subito replicato spiegando ai fan che i "The giornalisti" anche senza Paradiso continueranno a esistere.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali