FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Spider-Man è salvo, raggiunto accordo tra Marvel e Sony: nel 2021 il prossimo film

Già in cantiere il terzo film con Tom Holland protagonista

Spider-Man è salvo, raggiunto accordo tra Marvel e Sony: nel 2021 il prossimo film

I fan di Spider-Man possono tirare un sospiro di sollievo. Dopo mesi di braccio di ferro Disney e Sony hanno trovato un accordo e quindi il personaggio creato da Stan Lee continuerà a far parte dell'universo cinematico Marvel. Il prossimo film, il terzo con Tom Holland nei panni di Peter Parker/Spider-Man, uscirà il 16 luglio del 2021.

La rottura per fortuna di tutti gli appassionati del "tessiragnatele", come veniva chiamato nei fumetti anni 70, è durata lo spazio di poche settimane. "Negli scorsi quattro anni abbiamo avuto una collaborazione eccellente - ha detto Robert Lawson, capo della comunicazione Sony -. Siamo felicissimi di continuare insieme".

I diritti su Spider-Man, benché sia uno dei personaggi simbolo di casa Marvel, creato da Stan Lee e Steve Ditko negli anni 60, appartengono alla Sony dal 1999. Nel 2015 la casa giapponese ha stipulato un accordo con la Disney, attuale proprietaria di Marvel, per una partecipazione del personaggio ai film del Marvel Universe con una divisione degli utili. E proprio sulle percentuali di questa si era creata la frizione.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE