FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Piano City Milano, 450 concerti per lʼottava edizione: pop, rock ed elettronica oltre alla classica

Venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 maggio torna il festival di pianoforte che ogni anno dal 2012 trasforma la città in una grande sala da concerto

Piano City Milano, 450 concerti per l'ottava edizione: pop, rock ed elettronica oltre alla classica

Dal 17 al 19 maggio Milano si tinge di bianco e nero, i colori dei tasti dei pianoforti, protagonisti della nuova edizione di "Piano City". Il festival offre oltre 50 ore di musica e 450 concerti gratuiti che animeranno giorno e notte quartieri, case, terrazze, grattacieli, parchi, cortili, gallerie d’arte e teatri. Non solo musica classica, ma anche tante contaminazioni tra pop, rock ed elettronica. Tra i nomi di punta l'islandese Ólafur Arnalds, a cui è affidata l'inaugurazione, Alan Clark celebre tastierista dei Dire Straits e Boosta dei Subsonica.

Venerdì 17 maggio alle 21.00 luci puntate sull'islandese Ólafur Arnalds per l'opening sul palco del Main Stage della Galleria d’Arte Moderna - Villa Reale. L'artista porterà le suggestioni della natura della sua isola, attraverso una musica sperimentale che spazia tra folk ed elettronica. Proprio il Main Stage della GAM sarà teatro di concerti serali di musicisti internazionali.

Sabato 18 maggio aprirà Henri Herbert, uno dei più ricercati pianisti di boogie woogie al mondo, seguito da Alan Clark, genio ribelle del pianoforte e celebre tastierista dei Dire Straits, Eric Clapton e Bob Dylan. Chiuderanno la serata Christian Sands, tra i pianisti jazz più apprezzati per swing e fraseggio e Davide “Boosta” Di Leo, fondatore e storico membro dei Subsonica, che si esibirà con una composizione scritta per l’occasione e dedicata all’anniversario dell’allunaggio.

Domenica 19 maggio salirà sul palco l’energia esplosiva del ritmo cubano di Ramon Valle, seguito dal flamenco di Pablo Rubén Maldonado. Poi sarà la volta del giovane talento franco-libanese Rami Khalife, apprezzato a livello internazionale per la fusione tra musica pianistica ed elettronica. Chiuderà la serata Danilo Rea, tra i maggiori pianisti jazz italiani, con il suo omaggio a Fabrizio De André.

Le albe di sabato e domenica sono affidate ad Alexandra Streliski, compositrice franco-canadese di musica neoclassica, che suonerà davanti alla suggestiva basilica di Santa Maria delle Grazie e del suo Refettorio e al pianista italo-turco Francesco Taskayali che si esibirà davanti al Cavallo di Leonardo all’Ippodromo Snai San Siro.

Il programma di Piano City Milano è ricchissimo di proposte e offre innumerevoli concerti, che attraversano la città dal centro alla periferia. Dal nuovo quartiere milanese NoLo, alle Colonne di San Lorenzo, da Piazza Gae Aulenti al 38° piano di Palazzo Lombardia. Uno degli appuntamenti più attesi di questa edizione sarà il concerto al Bosco di Rogoredo: un evento dal forte impatto simbolico in un importante spazio verde milanese che di giorno in giorno viene sottratto all’illegalità con un intenso lavoro di istituzioni, autorità e associazioni. Protagonista sarà Emanuele Misuraca, domenica 19 maggio. Un altro importante concerto nelle periferie urbane sarà quello di Dardust a Gratosoglio. Con le simboliche torri sullo sfondo, il pianista e produttore Dario Faini domenica 19 maggio si cimenterà in un concerto di musiche originali, descritto come un racconto in piano solo dei suoi Viaggi musicali.

Tra conferme e novità, l’ottava edizione verrà ricordata anche per l’approdo del festival in un luogo simbolo della città, il Cortile della Rocchetta, uno degli spazi più suggestivi del Castello Sforzesco. Il programma si apre con il live del duo pianistico Nicoletta & Angela Feola, dedicato a Leonardo da Vinci, per proseguire con Silas Bassa e chiudere con Giuseppina Torre, pianista e compositrice conosciuta e premiata negli Stati Uniti.

QUEEN, PINK FLOYD E BEATLES - In questo anno di riscoperta della musica dei Queen, saranno diversi i concerti in programma che li omaggeranno: venerdì 17 maggio Gabriele Baldocci presso la Filiale Intesa Sanpaolo di via G. Verdi ed Ettore Bove alla Casa Circondariale San Vittore 'Francesco Di Cataldo'; sabato 18 maggio invece appuntamento in Santeria Paladini con Stefano Pennini e la sua "Queenmania". Restando negli annali della musica made in Uk, si segnalano il concerto di Elpidia Giardina, che sabato 18 eseguirà brani dei Pink Floyd (in collaborazione con Campari Soda) al Parco delle Memorie Industriali, e due concerti omaggio ai Beatles: quello di Andrea Cavallo a Eataly Milano Smeraldo di sabato 18 maggio e quello di Fabrizio Grecchi domenica 19 in Piazza delle Rimembranze di Lambrate (in collaborazione con Campari Soda).

PALAZZINA LIBERTY NOTTURNA - Non solo rock e pop tra i tasti di Piano City Milano, ma anche musica elettronica. Il centro della commistione con l'elettronica sarà il centro notturno della Palazzina Liberty, che ospiterà particolari esibizioni che conciliano tecnica e sperimentazione. I concerti potranno essere ascoltati attraverso l'utilizzo di cuffie wireless Silentsystem, per permettere agli ascoltatori di potersi immergere nella bellezza della musica anche dall'esterno. Il programma della notte di venerdi' 17 e sabato 18 si apre allo scoccare della mezzanotte con Bill Laurance, pianista degli Snarky Puppy e sperimentatore neoclassico, cui seguiranno Hania Rani all'1 con musiche ispirate ai paesaggi islandesi, poi con Chad Lawson con la sua commistione tra musica classica e free form del jazz improvvisato. Chiude Lambert, il pianista tedesco che cela la sua figura dietro una maschera sarda. La notte di sabato 18 e domenica 19, invece, verrà allietata dalle colonne sonore originali di Roger Eno, che salira' sul palco a mezzanotte, da Shida Shahabi, pianista svedese di origini persiane che ama il punk che si esibisce all'1, e dai suoni sperimentali di Belle Chen alle 2. Si chiude alle 3 con Roberto Negro, italiano che vive a Parigi, rivelazione del jazz. 

ANTEPRIMA ALL’APPLE MUSIC LIVE - Giovedì 16 maggio alle 21.00, in occasione del terzo appuntamento della serie musicale "Apple Music Live: Piazza Liberty", undici pianisti proporranno in anteprima un assaggio del programma dell’ottava edizione di Piano City Milano. Questi gli artisti della serata: Dardust, Francesco Grillo, Roberta Di Mario, Davide Boosta Dileo, Remo Anzovino, Andrea Rebaudengo, Ginevra Costantini Negri, Alfonso Alberti, Ricciarda Belgiojoso ed Enrico Intra.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE