FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Franco Battiato, prime foto dopo le voci della malattia

L’ex chitarrista dei Denovo, Luca Madonia, pubblica una foto insieme su Facebook. Poi Battiato stesso mette una sua immagine nuova

Franco Battiato riappare sui social dopo una lunga assenza e le voci di una presunta malattia. "A pranzo dal mio amico Franco" scrive su Facebook l'ex chitarrista dei Denovo, Luca Madonia, a margine della foto insieme al cantautore. Qualche mese Roberto Ferri, collaboratore di Battiato, aveva preoccupato i fan condividendo un testo (poi rimosso) intitolato "Ode all’Amico che fu e che non mi riconosce più", che pareva riferirsi al morbo di Alzheimer.

A novembre del 2017 il cantautore aveva dovuto annullare una serie di concerti, a seguito di un brutto incidente domestico. Dopo l'infortunio, però, si erano susseguite le voci di una malattia più grave. A quanto riporta Ragusa News "Franco Battiato sta meglio. E' tornato a parlare e a dipingere" dopo un anno molto difficile. Ad accudirlo nella sua villa di Milo, alle pendici dell'Etna, il fratello Michele e la cognata.

Ma se già la foto di Madonia aveva scatenato i fan del Maestro, ci ha pensato lui in persona ad aggiungere emozione. Con una sua foto postata direttamente sulla propria pagina Facebook. L'immagine lo ritrae sul divano intento a leggere il giornale, con la didascalia "Che c'è da guardare? Non avete mai visto un divano?", che cita una celebre campagna pubblicitaria che aveva visto Battiato protagonista negli anni 70.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali