FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Cinema, è morto Max Croci: diresse Luca Argentero in "Poli opposti"

Il regista italiano si è spento al Policlinico di Milano dopo una lunga malattia. Aveva lavorato anche con Ambra Angiolini e Carolina Crescentini

E' morto a 50 anni, dopo una lunga malattia, il regista italiano Max Croci. Aveva firmato "Poli opposti", suo film d'esordio, con Luca Argentero e Sarah Felberbaum, "Al posto tuo" e, nel 2017, "La verità, vi spiego, sull'amore" con Ambra Angiolini. Il cineasta, originario di Busto Arsizio (Varese), si è spento al Policlinico di Milano.

Morto il regista Max Croci, le locandine dei suoi film con Argentero ed Ambra

Inizialmente illustratore e art director, Croci aveva presto realizzato anche una serie di cortometraggi. Poi, nel 2015 il primo film, la commedia romantica "Poli opposti". L'anno successivo aveva firmato "Al posto tuo", ancora una volta con l'interpretazione di Argentero, affiancato da Stefano Fresi e Ambra Angiolini.

Infine, nel 2017 aveva realizzato il suo terzo film, "La verità, vi spiego, sull'amore", un'altra commedia, tratta dal libro omonimo e dal blog di Enrica Tesio "Tiasmo". In quest'occasione aveva richiamato Ambra Angiolini, insieme a Carolina Crescentini, Massimo Poggio e Giuliana de Sio.

I funerali di Croci si svolgeranno sabato 10 novembre alle ore 14 nella Chiesa dei Frati a Busto Arsizio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali