FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Addio a Peter Fonda, icona di "Easy Rider"

Lʼattore e regista aveva 79 anni. Era fratello di Jane Fonda e figlio del leggendario Henry Fonda

E' morto a Los Angeles Peter Fonda all'età di 79 anni. Due volte nominato all'Oscar, è stato il leggendario interprete di "Easy Rider", film che ha segnato una generazione. L'attore e regista, che è deceduto nella sua abitazione, era figlio di Henry Fonda e fratello di Jane Fonda.

Addio a Peter Fonda, attore cult diventato un simbolo negli anni 60 per "Easy Rider"

A dare l'annuncio del decesso della star di "Easy Rider" è stata la famiglia, che alla rivista People ha detto: "E' con profondo dolore che condividiamo la notizia che Peter Fonda è morto". La causa del decesso è stata insufficienza respiratoria, dovuta a un cancro ai polmoni.

La famiglia ha chiesto il rispetto della privacy per poter piangere "la perdita di un uomo dolce e gentile", invitando tutti a "ricordare il suo spirito indomito e il suo amore per la vita" e "in suo onore a fare un brindisi alla libertà". Era figlio di Henry Fonda, fratello di Jane Fonda e padre di Bridget Fonda, tre generazioni di attori di successo.

Il ruolo più importante che ha interpretato, quello che lo ha reso famoso, è stato nel film "Easy Rider", il road movie per eccellenza del 1969, con Dennis Hopper e Jack Nicholson. Fonda non ha solo interpretato un ruolo in "Easy Rider", il manifesto della cultura hippie degli Anni 60, ma ha anche partecipato alla stesura della sceneggiatura e alla sua produzione. Il 14 luglio è stato il cinquantesimo anniversario del film e Peter Fonda aveva organizzato festeggiamenti per settembre.

Sposato tre volte, Fonda era uno scettico di Donald Trump e nel 2018, in una delle sue ultime apparizioni pubbliche, stava celebrando il fatto che Paul Manafort stava per andare in prigione.

Nato a New York, Fonda ha esordito nel mondo dello spettacolo nel 1961 con il debutto a Broadway. Due anni dopo invece arrivò l'esordio a Hollywood in "Tammy and the Doctor" prima e nella saga sulla Seconda Guerra Mondiale "The Victors" poi. Come Wyatt in "Easy Rider" diventò simbolo di un'intera generazione. Successivamente guadagnò diversi riconoscimenti, fra i quali due Golden Globe, due nomination all'Oscar e una agli Emmy.

IL CORDOGLIO DI AMICI E COLLEGHI - L'attore è morto circondato dalla famiglia. A Hollywood e nel mondo del cinema viene ricordato come un uomo e un talento unici nel loro genere. Alla Cnn la sorella Jane Fonda ha dichiarato: "Sono molto triste. Era il mio fratellino dal cuore dolce. Il chiacchierone della famiglia. Ho passato dei bei momenti da solo con lui in questi ultimi giorni. Se n'è andato col sorriso". Molti colleghi hanno affidato ai social un ricordo e un pensiero per la star deceduta. Tra questi il regista John Carpenter ("Era un amico e un attore sottovalutato. Luminoso, divertente, caloroso, era una star del cinema con uno scintillio negli occhi. Mi mancherà), il premio Oscar Guillermo Del Toro ("Anima gentile, generosa, saggia. Rivedete "Easy Rider", sì, ma anche "Il ritorno di Harry Collings". Ha contribuito a cambiare il cinema, ma ha anche vissuto una vita piena di amore e ha migliorato questo mondo"), l'attrice Marlee Matlin ("Ride easy, adorabile uomo").

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE