FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

“Core Festival Aperol Spritz”, da Salmo a J-Ax sul palco il meglio della musica made in Italy

Oltre cinquanta gli artisti attesi allʼevento, di cui Tgcom24 è media partner, dal 7 al 9 giugno a Treviso, nella zona dell’ex Dogana

“Core Festival Aperol Spritz”, da Salmo a J-Ax sul palco il meglio della musica made in Italy

Da Salmo a J-Ax con gli Articolo 31 e poi Calcutta, Achille Lauro, Emis Killa e molti altri. Sono oltre cinquanta gli artisti che si avvicenderanno sul palco del “Core Festival Aperol Spritz”, di cui Tgcom24 è media partner, dal 7 al 9 giugno a Treviso, nella zona dell’ex Dogana. Una tre giorni di musica ed eventi che porta in scena alcuni dei migliori artisti made in Italy.

Organizzato da Home Entertainment in collaborazione con Aperol Spritz, “title sponsor”, il “Core Festival Aperol Spritz”, è la prima edizione di un progetto totalmente innovativo nel panorama musicale italiano, risultato dell’amore di Home per la sua città natale, il suo cuore: Treviso, come ha detto il founder, Amedeo Lombardi, presentando l’evento, "un’idea nuova con la musica italiana come fondamenta".

Nell'immensa area dell’ex Dogana di Treviso sorgeranno tre palchi: l'Aperol Spritz Stage, ovvero il il palco principale con a fianco, la consueta struttura sopraelevata, l’Altana Aperol Spritz dalla quale si possono ammirare i live in prima fila e alla quale si potrà accedere solo con lo speciale bracciale; sul lato opposto dell’ex Dogana, da tradizione, sorgerà poi l’enorme struttura circense, il Sun68 Stage, in fianco alla quale sarà predisposto il mini luna park, che tra gonfiabili e giostre da tradizione farà divertire tutti. E, novità di quest'anno, il palco realizzato con il sostegno di Harley Davidson di Treviso, il “Third Stage”,  che avrà la peculiarità di far esibire e conoscere il meglio dei nuovi artisti in circolazione.

Questi gli ospiti principali della kermesse giorno per giorno.

Venerdì 7 giugno
il primo headliner a far pulsare i cuori del "Core Festival Aperol Spritz" è Calcutta, il fenomeno indie pop italiano che colleziona un sold out dopo l’altro. Arriva poi la band più irriverente della nuova musica italiana, i Pinguini Tattici Nucleari. Presente all'appello anche Ghemon, cantautore italiano tra i big selezionati per il Festival di Sanremo 2019. E poi lei, la cantante mascherata più famosa della scena, Myss Keta. La rapper che ha conquistato le vette con il suo mix di elettronica e afro. E dopo di lei, ci sono anche I Miei Migliori Complimenti, Postino, il dj e produttore italo-canadese Bruno Belissimo, il pop stravagante di Auroro Borealo, Costiera, Jolly Mare dj set e la band trevigiana La Scimmia.

Sabato 8 giugno a tutto rap con Salmo, il rapper di Olbia capace di riempire i palasport, che stupirà il popolo del Core Festival Spritz con uno show unico. A condividere lo stesso palco, c’è Gemitaiz che porta una sferzata di hip hop romano. A Treviso arriva anche Achille Lauro, l’artista romano classe 1990 elogiato dalla scena rap nazionale con il primo mixtape "Barabba" (2013) per poi conquistare la fama grazie a “Dio c’è”, “Ragazzi madre” e “Pour l’amour”, nonché per la sua performance al Festival di Sanremo col brano “Rolls Royce” che l’ha incoronato nuova icona rock and roll italiana. Ma non finisce qui, ci sono anche il rapper Luché, Ketama126 e gli immancabili amici Rumatera con la loro travolgente energia punk rock in puro dialetto veneto. E poi, il collettivo artistico SXRRXWLAND, Christian Effe, il noto dj resident dell’Home, con le sue evoluzioni sonore, il pop del cantautore Dola e il rap dei Fuera. Sabato ancora potere alla consolle con il dj set di Susum e di Raphael Delaghetto, e infine Halba X Foldino, Giovaneeffe e A.Kawa.

Domenica 9 giugno J-Ax prosegue al Core Festival Aperol Spritz i suoi festeggiamenti per i 25 anni di una carriera di grande successo. E lo fa assieme a Dj Jad riunendo gli Articolo 31, band che ha fatto la storia del panorama italiano degli Anni Novanta. Non poteva di certo mancare la band rivelazione dell’anno, i Måneskin, che con l’ep d’esordio Chosen (2017) hanno conquistato un disco di platino e, a seguire, il doppio disco di platino con l'omonimo singolo. E Emis Killa, artista con oltre 25 certificazioni tra dischi d'oro e platino, oltre 3.000.000 fan sui social, più di un milione di iscritti al canale Youtube, oltre due milioni di ascoltatori mensili su Spotify. Ad arricchire ulteriormente il cartellone artistico, arrivano anche il cantautore, musicista e producer romano Leo Pari, il romagnolo Duo Bucolico e Davide Petrella, il mago dei tormentoni italiani, autore di canzoni come "Pamplona" e "Vorrei ma non posto". E poi si vola dalle ambientazioni post elettroniche a graffi retrò di Nostromo al pop sintetico di Fosco17 fino alle sonorità rap del trevigiano Lee Odia; e ancora, la musica del cantautore Bruno Sponchia, l’ensemble dell’eclettica Funkasin Street Band, le sperimentazioni elettroniche degli Holograph e per concludere, le peripezie folk della FGM B-Folk Band.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE