FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Riuscito lʼaggancio, il robot Fyodor sale a bordo della ISS

Buona la... seconda: dopo il fallimento di sabato, missione compiuta

Dopo il fallimento di sabato, la navetta russa Soyuz pilotata dal robot Fyodor si è agganciata correttamente alla Stazione Spaziale. Ad aprire il portello e accoglierlo, l'astronauta italiano Luca Parmitano e i colleghi Andrew Morgan e Alexander Skvortsov. Per rendere possibile l'aggancio, il comandante Skvortsov ha dovuto spostare manualmente la Soyuz MS-13 di Parmitano, lasciando così il posto alla navetta del robot.

Stando a quanto riportato dalla Nasa e dall'agenzia spaziale russa Roscosmos, per rendere possibile l'aggancio, il comandante russo Alexander Skvortsov ha dovuto spostare manualmente in un nuovo 'parcheggio' sul modulo russo Poisk, la Soyuz MS-13, che lo scorso 20 luglio ha riportato sulla Iss Luca Parmitano, lasciando così il posto sul modulo russo Zvezda alla navetta MS-14, decollata il 22 agosto da Baikonur con a bordo Fyodor.

La complessa manovra di cambio parcheggio è durata poco meno di mezz'ora, intorno alle 6 del mattino, ora italiana, mentre la Stazione Spaziale stava sorvolando la città di Pechino.

Il precedente tentativo di aggancio della Soyuz MS-14 proprio sul modulo Poisk era andato a vuoto a causa di una fluttuazione della navetta e a un problema con il sistema automatizzato di aggancio Kurs.

Il robot antropomorfo Fyodor effettuerà alcuni test a bordo e aiuterà gli astronauti a svolgere alcuni esperimenti scientifici, dialogando con loro. La sua permanenza in orbita dovrebbe durare poco meno di due settimane.

Oltre a Fyodor, la nuova Soyuz porta a bordo della Iss 658 chilogrammi di cibi, rifornimenti e attrezzature scientifiche, tra cui il telescopio italiano Mini-EUSO per lo studio della Terra ai raggi ultravioletti, frutto di una collaborazione tra l'Agenzia Spaziale Italiana (Asi), l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) e diverse università italiane.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali