FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Gli Ufo? Autentici ma non spiegabili", parola di Us Navy che conferma lʼintuizione dellʼex cantante dei Blink 182

A questa conclusione, confermata dalla Marina americana, era già arrivato il musicista Tom DeLonge su filmati resi pubblici nel 2017

"Le misteriose immagini di Ufo non sono spiegabili", afferma l'Us Navy sottolineandone, però, l'autenticità. Il riferimento è a una serie di filmati, risalenti al periodo 2004-2015, che mostra oggetti volanti misteriosi senza ali che si muovono veloci sullo schermo. E' così che la Marina americana sul tema aggiorna la classificazione: da "Oggetti volanti non identificati" a "Fenomeni aerei non identificati". Resta, dunque, il "non identificati". Perché? "Potrebbero essere tutto, anche una minaccia per le operazioni e per i piloti", afferma alla Cnn il portavoce della Marina Joe Gradisher. Ad arrivare per primo alle conclusioni, nel 2017, l'ex cantante dei Blink 182 Tom DeLonge e la sua organizzazione di ricerca "To the Stars Academy of Arts & Science".

L'ufficialità della Marina americanaI presunti Ufo in questione, ha aggiunto Gradisher, sono stati ripresi in aria da caccia militari statunitensi con sensori a raggi infrarossi nel 2015 e studiati e diffusi dalla Stars Academy of Arts & Sciences. Le immagini furono rese pubbliche solo nel dicembre 2017 dal New York Times.

In particolare, in una delle tre clip oggetto di studio, quella risalente al 2004, un oggetto oblungo e senza ali attraversa lo schermo e sparisce troppo velocemente per poter essere poi reinquadrato.

Gradisher ha anche spiegato alla Cnn che la trasparenza della Us Navy sugli avvistamenti di Ufo ha lo scopo di incoraggiare soprattutto le reclute a riprendere i "Fenomeni aerei non identificati" quando vengono avvistati in prossimità di aeroporti, minacciando l'incolumità dei piloti.

L'intuizione del cantante dei Blink 182 Tom DeLongeIl cofondatore dell'organizzazione di ricerca sugli Ufo "To the Stars Academy of Arts & Science", il musicista Tom DeLonge, ex leader del gruppo rock Blink 182, nel 2017 aveva pubblicato i filmati poi ripresi dal New York Times. In quell'occasione il cantante aveva affermato che "fonti governative" gli avevano parlato di alieni e di aver avuto dalle stesse informazioni sull'argomento.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali