FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sigarette elettroniche, lʼIss: "Nessuna stretta in arrivo"

In Italia sono circa 900mila i consumatori di e-cig, ma nellʼ80,1% dei casi fumano anche il tabacco

Sigarette elettroniche, l'Iss: "Nessuna stretta in arrivo"

Sulle sigarette elettroniche "non esiste alcun Piano Iss in cui è prevista 'una stretta in arrivo sulle e-cig'". Lo precisa in una nota l'Istituto Superiore di Sanità, dopo che si era diffusa la notizia di possibili misure restrittive in arrivo simili a quelle in vigore per il tabacco. Dopo alcuni decessi avvenuti negli Stati Uniti, anche in italia continua però il dibattito sulle sigarette elettroniche.

Come ha spiegato a Il Messaggero Roberta Pacifici, dirigente di ricerca dell'Iss e responsabile del centro nazionale dipendenze e doping, il problema delle e-cig è anche legato all'acquisto dei liquidi che molto spesso avviene online, e non nei negozi autorizzati, e quindi è con molta probabilità esente da controlli. Per non parlare poi di chi non acquista i liquidi in commercio ma ricorre al fai da te, inserendo nell'apparecchio altri tipi di sostanza.

Al momento, tuttavia, non è in arrivo alcuna stretta. "L'Istituto, in quanto organo tecnico-scientifico del Servizio Sanitario Nazionale - si legge nella nota dell'Iss - supporta la definizione di piani e azioni riguardanti la Salute Pubblica a sostegno di Regioni e ministero della Salute. Qualsiasi strategia o sviluppo di un Piano nazionale non può che vedere l'Iss operare a supporto di essi". In Italia sono circa 900mila le persone che fumano le sigarette elettroniche, ma nell'80,1% dei casi fumano anche il tabacco. Per questo è ancora più complicato svolgere degli studi in grado di capire quanto le e-cig siano dannose per la salute.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali