FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Spataro: "Lʼoperazione antimafia si è conclusa mercoledì sera, solo la Procura può informare"

Si tratta del blitz annunciato dal vicepremier Salvini due giorni fa via Twitter e che aveva scatenato polemiche

Spataro: "L'operazione antimafia si è conclusa mercoledì sera, solo la Procura può informare"

Si sono concluse mercoledì sera, con l'arresto a Padova di uno dei ricercati, le operazioni contro la mafia nigeriana. Lo comunica in una nota il procuratore di Torino Armando Spataro. L'operazione è quella che era stata annunciata dal vicepremier Matteo Salvini due giorni fa via Twitter e che aveva scatenato polemiche. Nella nota si precisa anche che la Procura è l'unica competente "alla gestione e autorizzazione alla diffusione delle informazioni".

Il bilancio dell'operazione è di otto persone in carcere e una agli arresti domiciliari. Sei indagati restano da rintracciare. L'inchiesta riguarda il tentativo di ricomposizione di un clan riconducibile alla confraternita degli "Eiye", smantellato due anni fa da una prima ondata di arresti.

"Io non ho alzato i toni. Ho soltanto ricordato le competenze esclusive dell'autorità giudiziaria", ha sottolineato il procuratore Spataro, intervenendo sulla polemica a distanza con Salvini per il tweet con cui ha annunciato l'operazione di polizia che, a dire del magistrato, avrebbe rischiato di compromettere gli arresti. Spataro si dice "sorpreso" dal silenzio della giunta dell'Anm e dalle parole del presidente Minisci: "Non ci sono toni da abbassare da parte mia".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali