FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Salone Auto da Torino a Milano, Appendino furiosa: "Grave danno"

Il sindaco attacca: "Molte prese di posizione autolesioniste di consiglieri e dichiarazioni inqualificabili del vicesindaco". La replica: "Travisate le mie posizioni"

Il sindaco di Torino Chiara Appendino è furiosa con gli organizzatori del Salone dell'Auto, che hanno deciso di trasferirsi da Torino a Milano dopo cinque edizioni di successo. "E' una scelta che ci danneggia - attacca -. Vi hanno contribuito anche prese di posizione autolesioniste di alcuni consiglieri comunali e dichiarazioni inqualificabili del vicesindaco Montanari". Il vice della Appendino, anch'eglio M5s, spesso si è detto contro il Salone.

"Senza sottrarmi alle mie responsabilità, mi riservo qualche giorno per le valutazioni politiche del caso": così la Appendino commenta la notizia, in relazione anche alle implicazioni politiche per la sua maggioranza.

Il vicesindaco: "Travisata la mia posizione" - Immediata è arrivata la precisazione di Guido Montanari, che su Facebook chiarisce, a proposito di "mie pretese dichiarazioni usate per giustificare un abbandono dei promotori di Torino": "Ho sempre ritenuto che il Salone dell'auto sia una ricchezza della città e che si possa fare al Parco del Valentino con una mediazione tra esigenze degli organizzatori e fruizione del parco". Per Montanari "limitare i tempi di montaggio e smontaggio dei padiglioni e compensare con interventi sulla qualità del verde è una semplice scelta di buon senso. Questa mia posizione è stata travisata per giustificare evidentemente scelte già assunte". Il vicesindaco dice infine di comprendere "lo sconcerto e il disappunto del sindaco e mi scuso per aver dato pretesto a polemiche strumentali".

Le parole di Montanari sul Salone - D'altra parte, il vicesindaco aveva detto: "Fosse stato per me, il Salone al Valentino non ci sarebbe mai stato. Nell'ultima edizione ho sperato che arrivasse la grandine e se lo portasse via". E aveva anche dichiarato: "Sono stato io a mandare i vigili per multare gli organizzatori". Agli stand erano arrivati infatti i controlli, che avevano verificato che gli allestimenti erano stati montati troppo presto. Risultato, 4mila euro di multa.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali