FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Raffaella Fico perdona Balotelli ma non lo dimentica

Lʼex gieffina a cuore aperto sul suo rapporto con il calciatore

Un amore burrascoso, una separazione turbolenta, e poi liti, dichiarazioni al vetriolo, accuse reciproche... ora tutto questo appartiene al passato. Raffaella Fico ha perdonato Mario Balotelli per aver chiesto il test del Dna per accertare la paternità della piccola Pia. Spariti la rabbia e il rancore, ora l'ex gieffina e il calciatore sono ottimi amici, ma chi spera in un ritorno di fiamma resterà deluso.

Raffaella Fico perdona Balotelli ma non lo dimentica

Questo è quanto sostiene la Fico che, intervistata da Eleonora Daniele a "Storie Italiane", ripercorre i momenti seguiti alla rottura con Balotelli. "Oggi se ci penso non mi fa più male, mentre un po' di anni fa al solo pensiero stavo male con me stessa. Mi chiedevo cosa avessi fatto di male, perché proprio a me". Raffaella perdona sì, ma non dimentica: "Penso che il test del Dna sia stata la più grande umiliazione che una donna possa subire", afferma. Ma poi si addolcisce, chiarendo che con il papà della piccola, nata nel dicembre 2012, i rapporti ormai sono sereni: "Ho perdonato Mario per amore di mia figlia. Ci sentiamo, siamo amici. Comunque ci sta poter sbagliare quando si è giovani, bisogna andare avanti".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali