FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Buffon e DʼAmico, vogliono un nido superlusso a Milano

Una casa più grande per tutta la famiglia: la mansarda è per gli ospiti

Buffon e D'Amico, vogliono un nido superlusso a Milano

La famiglia è grande e si potrebbe allargare ulteriormente. E allora ci vuole una casa più grande. Ilaria D'Amico e Gigi Buffon sono stati pizzicati dal settimanale Diva e Donna durante la visita in uno stabile superlusso nel cuore di Milano. La coppia avrebbe scelto una villa su più piani con mansarda per gli ospiti e con tanto di ascensore interno. C'è pure il giardino privato che si sviluppa su tre livelli.

In posizione defilata rispetto al traffico, nella centralissima zona San Babila potrebbero trovare il loro perfetto nido d'amore Gigi Buffon e Ilaria D'Amico. Piantina in mano e stile casual, la coppia ha perlustrato una elegante villa d'epoca di inizio Novecento di circa 600 metri quadrati con tanto di stucchi e volte antiche. C'è anche un ampio spazio verde, a due passi dal centro città, ideale per i figli della coppia: il piccolo Leopoldo Mattia, David Lee e Louis Thomas avuti dal portiere con Alena Seredova, e Pietro, figlio della giornalista e del precedente compagno Rocco Attisani. L'affitto costerebbe al portierone circa 16mila euro al mese.

Buffon e DʼAmico, comprano un nido superlusso a Milano

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali