FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Moneyfarm
Contenuto sponsorizzato

Le banche centrali fanno volare le Borse

Le banche centrali fanno volare le Borse

L’atteggiamento delle banche centrali è lo stesso: Fed, Bce e Bank of Japan non alzeranno i tassi nel 2019. Sempre più “colombe” volano sui mercati finanziari e questo atteggiamento, dovuto al forte rallentamento dell’economia globale, è il principale motivo per cui le Borse globali hanno recuperato le perdite dello scorso anno nei primi tre mesi del 2018. La propensione a non ritoccare i tassi sarà mantenuta anche in futuro, come sottolineato a fine giugno da Mario Draghi: “Ulteriori tagli dei tassi e misure per mitigare qualsiasi effetto collaterale continuano a far parte degli strumenti a nostra disposizione”, ha detto il presidente della Bce. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il numero uno della Fed, Powell: “I tagli dei tassi arriveranno”.

L’atteggiamento dovish
A fine dicembre le Borse registravano perdite soprattutto per la paura di una “stretta” monetaria globale, a gennaio il cambio di rotta delle banche centrali, con la decisione di non ritoccare i tassi di interesse, ha fatto cambiare gli umori dei mercati. Dopo anni in cui le banche centrali iniettavano liquidità nel sistema finanziario, il 2019 doveva essere il primo anno della “stretta” e la prospettiva spaventava gli investitori.

Cosa cambia per chi investe
L’atteggiamento particolarmente accomodante delle banche centrali ha prodotto diversi effetti sui mercati obbligazionari. I rendimenti sono calati in maniera sostanziale e la quota di titoli obbligazionari con rendimenti negativi si è ampliata. Di positivo, ovviamente, si registra il recupero dei principali mercati globali.

L’importanza del portafoglio
Un approccio accomodante delle banche centrali ha fatto reagire positivamente le Borse. Per chi investe, quindi, questo rappresenta una possibilità da sfruttare. Bisogna però anche prepararsi ad un eventuale cambio di rotta, cosa fare quando il mini rally finirà? Per affrontare al meglio il cambio di umore dei mercati è bene poter contare su un portafoglio costruito in maniera equilibrata.

Parola d’ordine: diversificare
Per prima cosa, per contrastare la volatilità, è opportuno puntare su una strategia di investimento che miri alla diversificazione: geografica, temporale e tra titoli. Adottare un orizzonte temporale di medio-lungo termine, inoltre, consente di non perdere mai di vista l’obiettivo finale.

Meglio evitare il “Fai da te”, e farsi consigliare da un consulente finanziario indipendente, come Moneyfarm.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali