FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Moneyfarm
Contenuto sponsorizzato

Cosʼè la volatilità di un investimento e come limitarla

Stai per investire una somma di denaro? La prima cosa di cui ti devi preoccupare, allora, è la volatilità. Cos’è? La volatilità misura l’intensità delle variazioni subite da un titolo in un determinato periodo di tempo. In altre parole, misura la variazione percentuale di un titolo o di un portafoglio: si tratta di una misura dell’intensità dell’oscillazione del suo valore.

Come si misura
La volatilità si misura in percentuale e indica la distanza usuale del prezzo di un titolo dal suo valore medio. Facciamo un esempio: un’azione ha registrato una volatilità del 20% nel corso dell’ultimo anno. Questo significa che in media la distanza del suo valore dal prezzo medio del titolo è stata di 20 punti percentuali. Semplificando, a una volatilità elevata corrisponderanno variazioni di prezzo più marcate, mentre a una bassa volatilità corrisponde un andamento del prezzo più docile. 

Volatilità e rischio
Se un titolo è molto volatile, l’investitore che lo detiene in portafoglio si espone a un più elevato livello di rischio associato. Prima di iniziare ad investire, quindi, è opportuno valutare la propria propensione al rischio. Se bassa, sarà sconsigliato optare per titoli o prodotti finanziari con un’elevata volatilità.

Come limitare la volatilità
Per contrastare la volatilità la prima cosa da considerare è diversificare il portafoglio. Il movimento di alcune asset class ridurrà quello di altre e questo consentirà al tuo capitale di crescere in modo più equilibrato, compensando eventuali perdite con altri titoli o prodotti che invece fanno registrare degli andamenti positivi. La diversificazione deve essere sia tra i prodotti che inseriamo in portafoglio che geografica. C’è da considerare anche l’orizzonte temporale: fare un investimento a medio-lungo termine consente di limitare nel tempo la volatilità e i nervosismi dei mercati.

Un esempio concreto
Per capire l’importanza della volatilità ecco qui un esempio. Qui ci sono due portafogli Moneyfarm a volatilità variabile e questa è la loro performance storica.

Quale di questi due portafogli scegliereste?

Ovviamente il blu, facile in retrospettiva. Ma concentriamoci su un periodo ben definito, immaginiamoci di rientrare nell’investimento a luglio 2015.

Ovviamente la prospettiva cambia. Non tutti sarebbero in grado di accettare perdite così consistenti. La chiave è valutare attentamente il tuo profilo, la tua situazione finanziaria e trovare il livello di volatilità più adatto alle tue esigenze.

Moneyfarm usa la tecnologia, per scoprire l’investimento più adatto alle tue esigenze in termini di rischio. Provalo subito.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali