FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Moneyfarm

Ecco perché il 2019 è un buon anno per investire

Ecco perché il 2019 è un buon anno per investire

Che anno sarà il 2019 per chi investe? Sicuramente un anno complesso, dopo dieci anni in cui i mercati finanziari e l’economia nella maggior parte delle geografie si sono espanse in maniera continuativa. Peseranno le tensioni commerciali, l’incertezza politica e il contesto economico in rallentamento, ma il 2019 offre anche diversi spunti positivi. Quest’anno potrebbe essere interessante per chi decide di entrare nei mercati finanziari con un orizzonte temporale di medio-lungo termine.

Le valutazioni azionarie
L’anno che si è appena chiuso è stato per larga parte di sofferenza sui mercati finanziari. La volatilità  a cui abbiamo assistito, soprattutto nella parte finale dell’anno, ha abbassato le valutazioni nei mercati sviluppati di circa il 25%. “Le valutazioni riflettono la relazione tra i risultati economici delle aziende e il prezzo delle azioni, fornendo un’indicazione sul valore relativo dei titoli”, spiega Richard Flax, Chief investment officer di Moneyfarm. Questo significa che quando si comprano azioni a buon mercato, si ottengono statisticamente rendimenti più alti nel lungo termine. Le valutazioni azionarie, infatti, tendono a conformarsi alla loro media di lungo periodo. Questo rappresenta un’opportunità per chi ha la possibilità di entrare sul mercato con un orizzonte temporale di lungo termine.

La politica delle banche centrali
Quando parla un banchiere centrale, arriva puntale una reazione dei mercati. È successo qualche giorno fa con l’intervento di Mario Draghi, in cui ha specificato che la Bce lascerà i tassi invariati per tutto il 2019, provocando un ribasso del cambio euro/dollaro. Tutto sommato una reazione prevedibile perché una politica monetaria accomodante tende a svalutare la divisa. Spostandoci negli Stati Uniti, cosa aveva detto la Fed a dicembre? “Un ulteriore aumento del tasso sarebbe in linea con la crescita dell’economia, l’inflazione e il mercato del lavoro forte considerato l’obiettivo di crescita del 2%”. I mercati aveva mostrato scetticismo. A gennaio Powell ha chiarito che la banca centrale terrà in considerazione gli sviluppi dell’economia e dei mercati finanziari: questa flessibilità della politica monetaria è stata invece apprezzata dai mercati.

Il 2019 è un buon anno per investire
Tirando le somme, nel 2019 resterà un anno di incertezza, con equilibri delicati sui mercati. Ma questo potrebbe anche essere un buon anno per investire, con una prospettiva di medio-lungo termine e con i rendimenti attesi che tornano a crescere (grafico a pagina 11). Occorre iniziare a pensare ad un approccio di investimento strategico, come quello che Moneyfarm ha presentato a Milano il mese scorso.

Affida il tuo risparmio a dei professionisti con trasparenza ed efficienza costi. Scopri la gestione patrimoniale Moneyfarm, il consulente indipendente più apprezzato in Italia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali