FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Usa, chiude la storica pizzeria "Di Fara" a Brooklyn per problemi con il fisco | Il sindaco de Blasio: "Bisogna salvarla"

Scattato il sequestro per oltre 160mila dollari di tasse non pagate. I proprietari: "Siamo sorpresi avevamo pianificato con lo Stato un pagamento rateizzato in sei anni per sanare la nostra posizione"

Usa, chiude la storica pizzeria "Di Fara" a Brooklyn per problemi con il fisco | Il sindaco de Blasio: "Bisogna salvarla"

Una delle pizzerie più famose e storiche di New York chiude per un debito con il fisco. Di Fara Pizza, a Brooklyn, da mezzo secolo oltre che un ristorante anche una destinazione per turisti e clienti abituali, deve infatti allo Stato di New York oltre 160mila dollari. La chiusura sta a cuore anche al sindaco Bill de Blasio. "Di Fara è la pizza migliore di New York. Va salvata. Sono pronto a fare qualsiasi cosa per vederla riaprire", twitta.

Al posto della solita fila per entrare ora davanti al ristorante compare solo un cartello con la scritta a caratteri cubitali "Seized" (Sequestrato). "La proprietà è stata sequestrata per il mancato pagamento delle tasse - si legge nell'avviso delle autorità -. Qualsiasi tentativo di intromissione sarà perseguito secondo la legge".

Ma i proprietari hanno detto ai giornalisti di essere sorpresi della misura poiché avrebbero pianificato con lo Stato un pagamento rateizzato in sei anni per sanare la loro posizione con il fisco.

Non è la prima volta che Di Fara deve fare i conti con le autorità. Qualche mese fa era stata chiusa temporaneamente per non avere superato l'ispezione sanitaria. La pizzeria ha aperto i battenti nel 1965.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali