FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Strage Erasmus in Spagna, archiviata lʼinchiesta sullʼincidente in cui morirono 13 ragazze

La rabbia delle famiglie dopo la decisione della magistratura. Le studentesse morirono in uno schianto, in pullman, sulle strade della Catalogna. Il Consiglio regionale toscano: "Accertare la verità"

E' stato archiviato dalla giustizia spagnola il caso sull'incidente stradale in cui, il 20 marzo 2016, morirono 13 studentesse universitarie che erano in Spagna con il progetto Erasmus. E' la decisione del giudice, che non riaprirà il processo per fare chiarezza sulla dinamica di quella tragedia, avvenuta tre anni fa.

Tra quelle tredici ragazze, sette erano italiane, di cui tre toscane. Il giudice spagnolo ritiene che non ci siano motivi e presupposti per aprire formalmente un processo, precisa "La Nazione". E adesso i legali delle famiglie potranno impugnare l'atto davanti alla Corte di appello. Ma il rischio, dice Cinzia Zanaboni, avvocato della famiglia di Elena Maestrini, una delle vittime, è "di ritrovarsi di nuovo di fronte allo stesso giudice, perché questo è tecnicamente possibile".

Il Consiglio regionale toscano chiede verità - Il Consiglio regionale toscano chiede ora alla Giunta di "attivarsi, mediante ogni iniziativa utile, nei confronti di governo e Parlamento, affinché, anche alla luce della possibile riapertura del caso da parte delle autorità giudiziarie spagnole, queste si facciano carico di supportare con tutti i mezzi a disposizione i genitori della studentessa toscana nella battaglia, dolorosa ma necessaria, per l'affermazione definitiva della verità".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali