FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Nuova Zelanda, sparatorie in due moschee: 49 morti | LʼIran: "Colpa della demonizzazione occidentale dellʼIslam"

Gli attacchi rivendicati attraverso un manifesto con contenuti di estrema destra e contro gli immigrati. Fermate quattro persone

Nuova Zelanda, sparatorie in due moschee: 49 morti | L'Iran: "Colpa della demonizzazione occidentale dell'Islam"

E' di 49 morti e decine di feriti il bilancio di due sparatorie avvenute in due moschee nella città di Christchurch, in Nuova Zelanda. Fermati tre uomini e una donna. La premier Ardern: "Attacco terroristico". Tra gli attentatori un cittadino australiano che si è definito "fascista" e ha pubblicato un manifesto contro gli immigrati: tra i suoi "eroi" Trump e l'italiano Traini. Per l'Iran la strage "è frutto della demonizzazione occidentale dell'Islam".

  • 15 mar

    VIDEO - Il "manifesto" del killer

  • 15 mar

    "Rischio di emulazione o ritorsione"

    C'è il rischio che l'attentato in Nuova Zelanda possa innescare gesti di "emulazione" o "ritorsione". E' quanto si legge in una circolare che il Dipartimento di Pubblica sicurezza neozelandese ha inviato a tutte le questure e le prefetture.

  • 15 mar

    INFOGRAFICA - La strage di Christchurch

    Nuova Zelanda, strage in due moschee

  • 15 mar

    Un sopravvissuto: "Pregavo affinché finisse le munizioni"

    "Dio, ti prego, fa che finisca le munizioni". Lo racconta Ali, un sopravissuto della moschea di Dean Street di Christchurch, la prima colpita dal terrorista Tarrant. Ali è rimasto immobile per 10-15 minuti, sdraiato su una panca, sapendo che se si fosse alzato o anche solo mosso, sarebbe stato visto e ucciso. "Pensavo: 'Ma i proiettili li dovrà finire'. In pratica ero lì che aspettavo e pregavo Dio, mentre l'assassino sparava e ricaricava di continuo".

  • 15 mar

    Nuova Zelanda, chiuse tutte le sinagoghe

    La Comunità ebraica neozelandese ha deciso di chiudere le sue sinagoghe come atto di solidarietà con la Comunità musulmana colpita dall'attacco di questa mattina. "Per la prima volta nella storia - ha twittato Isaac Herzog, capo dell'Agenzia ebraica per Israele - le sinagoghe in Nuova Zelanda sono chiuse per shabbat".

  • 15 mar

    Salvini: "Unico estremismo che merita attenzione è quello islamico"

    "L'unico estremismo che merita attenzione in Italia è quello islamico. Le frange di estrema destra ed estrema sinistra sono fatte di fanatici e li condanniamo moralmente. Ma se c'è un estremismo per cui firmo la metà degli atti come ministro dell'Interno è quello di matrice islamica". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, intervenendo alla prefettura di Napoli.

  • 15 mar

    Strage nuova Zelanda, polizia: non condividete il video del killer

    - La polizia della Nuova Zelanda è al lavoro per eliminare dal web il video trasmesso in diretta su Facebook da uno dei criminali responsabili dell'attacco a due moschee di Christchurch, e fa appello affinché le persone non lo condividano online.

  • 15 mar

    Iran: "E' frutto della demonizzazione dell'Islam"

    "L'impunità verso il sostegno all'estremismo nelle democrazie occidentali ha portato a questo: Israele criminale entra nelle moschee in Palestina per insultare i musulmani; i terroristi in Nuova Zelanda mostrano in diretta l'omicidio di 49 musulmani. L'ipocrisia occidentale nel difendere la demonizzazione dei musulmani come libertà d'espressione deve finire". Lo scrive su Twitter il ministro degli Esteri iraniano, Mohammmad Javad Zarif, pubblicando un fermo immagine di Donald Trump mentre durante la campagna presidenziale dice: "Credo che l'Islam ci odi".

  • 15 mar

    Il terrorista: "Morte a Erdogan, Merkel e Sadiq Khan"

    Il manifesto del terrorista di Christchurch, in Nuova Zelanda, inneggia anche alla morte del cancelliere tedesco, Angela Merkel, del presidente turco, Recep Tayyp Erdogan, e di Sadiq Khan, sindaco laburista di Londra e figlio di immigrati pachistani musulmani. Immediata la replica di Khan: "Londra celebrerà sempre quella diversità che qualcuno cerca di distruggere".

  • 15 mar

    Il killer inneggia a Trump e Cina e si dice "fascista"

    Brenton Tarrant si dice "fascista" e inneggia al presidente americano Donald Trump e alla Cina nel suo "manifesto", intitolato "The Great Replacement". "Sono sicuro che i giornalisti lo adoreranno. La Cina è la nazione con i valori politici e sociali più vicini ai miei e Trump è "il simbolo di una rinnovata identità bianca", scrive il killer.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali