FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Michelle Obama: "Malia e Sasha concepite con fecondazione artificiale"

Lʼex First Lady confessa allʼemittente televisiva Abc, "prima di loro ebbi un aborto" mi sono sentita "persa e sola" ventʼanni fa

Michelle Obama: "Malia e Sasha concepite con fecondazione artificiale"

Michelle Obama ha confessato di essersi sentita "persa e sola" dopo un aborto spontaneo 20 anni fa e di essersi sottoposta a fecondazione in vitro per concepire le sue due figlie. "Mi sentivo di aver fallito perché non sapevo quanto comuni fossero gli aborti spontanei, dato che non se ne parla", ha detto l'ex First Lady in un'intervista a "Good Morning America" dell'emittente tv Abc. "Ci crogioliamo nel nostro dolore, pensando di essere difettose", ha raccontato.

Michelle, che oggi ha 54 anni, ha detto che lei e Barack Obama si sono sottoposti a fecondazione artificiale per concepire Sasha e Malia, che hanno 17 e 20 anni rispettivamente. "Mi sono resa conto che avevo 34 anni", ha detto Michelle Obama, notoriamente da sempre in stupenda forma, nell'anticipazione che andrà in onda domenica. "Dovevamo usare la fecondazione artificiale", perché le lancette biologiche hanno un tempo. Martedì uscirà nelle librerie americane "Becoming", il libro di memorie della Obama, che inizierà da Chicago un tour promozionale  degno di una rockstar in dieci città.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali