FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

In Giappone regalano case abbandonate per evitare che spuntino città fantasma

Scarseggiano gli acquirenti, la popolazione invecchia e alcune abitazioni sono considerate "maledette": scatta il piano del governo

In Giappone regalano case abbandonate per evitare che spuntino città fantasma

In Giappone regalano case. Per evitare che le numerose abitazioni abbandonate cadano nel degrado, il governo giapponese ha deciso di offrirle gratis o di venderle a un prezzo simbolico prossimo allo zero. Nonostante l’altissima densità di popolazione, le città sono infatti piene di case abbandonate: secondo un report del 2013, sarebbero circa otto milioni e la maggior parte sarebbe in ottime condizioni.

Secondo quanto riporta Insider, i giovani e la superstizione sono tra le motivazioni principali di tutto questo abbandono. La popolazione sta invecchiando, perciò aumentano le abitazioni lasciate vuote da chi si trasferisce in un ospizio, ma le nuove generazioni ci mettono sempre più tempo per rendersi nelle condizioni di acquistare una casa. Inoltre, le proprietà associate a suicidi, omicidi o morti solitarie sono considerate protatrici di sventura, quindi rimangono prive di acquirenti.

Così, chi vorrebbe sbarazzarsi di una sua casa non ha altra scelta che darla gratuitamente. Le amministrazioni locali cercando di aiutarli offrendo sussidi ai potenziali compratori. Esiste anche un istituto, chiamato Akiya (che in giapponese significa proprio “casa vacante”), che gestisce grandi database contenenti le case abbandonate in vendita.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali