FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Morto il fotografo dello scatto simbolo di piazza Tienanmen

Ha scattato lʼimmagine simbolo delle proteste pro-democrazia di piazza Tienanmen, quella che ritrae un uomo solo davanti a tre carri armati, e quellʼimmagine lo ha consegnato alla storia, anche della fotografia. Eʼ morto a Bali, Charlie Cole, nato in Texas 64 anni fa. La foto fu catturata a Pechino da Cole il 5 giugno del 1989, il giorno dopo lʼuccisione di migliaia di manifestanti, con un teleobiettivo, dal balcone di un hotel. Poi fu pubblicata su Newsweek. Nel 1990 Cole fu insignito del World Press Photo, anche se quella stessa posa era stata immortalata da altri tre reporter. Nel ricordare quella storia di trentʼanni fa, Cole raccontò di aver pensato che lʼuomo sarebbe stato ucciso e che era suo dovere registrare ciò che stava accadendo. Del manifestante ritratto, che fu poi portato via dalla strada da altri due uomini, non si è mai saputa lʼidentità, né che fine abbia fatto

Morto il fotografo dello scatto simbolo di piazza Tienanmen

Ha scattato l'immagine simbolo delle proteste pro-democrazia di piazza Tienanmen, quella che ritrae un uomo solo davanti a tre carri armati, e quell'immagine lo ha consegnato alla storia, anche della fotografia. E' morto a Bali, Charlie Cole, nato in Texas 64 anni fa. La foto fu catturata a Pechino da Cole il 5 giugno del 1989, il giorno dopo l'uccisione di migliaia di manifestanti, con un teleobiettivo, dal balcone di un hotel. Poi fu pubblicata su Newsweek. Nel 1990 Cole fu insignito del World Press Photo, anche se quella stessa posa era stata immortalata da altri tre reporter. Nel ricordare quella storia di trent'anni fa, Cole raccontò di aver pensato che l'uomo sarebbe stato ucciso e che era suo dovere registrare ciò che stava accadendo. Del manifestante ritratto, che fu poi portato via dalla strada da altri due uomini, non si è mai saputa l'identità, né che fine abbia fatto