FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Farage allʼattacco della famiglia reale: nel mirino anche Harry e Meghan

Il leader del Brexit Party ha risparmiato soltato la Regina Elisabetta, definendola "una donna incredibile, straordinaria, siamo fortunati ad averla"

Nigel Farage a ruota libera contro la famiglia reale britannica ad una conferenza internazionale d'estrema destra in Australia. Il leader del Brexit Party ha parlato di tutto, dal divorzio tra Gran Bretagna e Ue alle Nazioni Unite, ma le parole più avvelenate le ha riservate ai Windsor, risparmiando solo la regina Elisabetta definita "una donna incredibile, straordinaria, siamo fortunati ad averla", ma attaccando il resto della famiglia.

"Se parliamo di suo figlio, Charlie boy. Oh mio dio, oh mio dio, le sue battaglie per il clima, oh mio dio", ha detto riferendosi al principe Carlo. "E di sua madre, sua altezza reale era una fumatrice incallita, bevitrice di gin, in leggero sovrappeso che è campata 101 anni... Che posso dire, Charlie boy ora ha 70 anni, speriamo che lei (Elisabetta, ndr) viva ancora a lungo", ha attaccato Farage.

Il politico è poi passato all'attacco del principe Harry e della moglie Meghan Markle. "Se voglio che la regina viva abbastanza a lungo da impedire a Charlie boy di diventare re, vorrei che Charlie Boy vivesse ancora più a lungo e William vivesse per sempre per impedire a Harry di diventare re". E poi, sulla scelta dei neogenitori di avere solo due figli per motivi ambientalistici: "E' irrilevante se poi al mondo ci sono 2,6 miliardi di cinesi e indiani".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali