FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Elezioni Austria, favorito Kurz ma resta lʼincognita della governabilità | Alle urne dopo lo scandalo "Ibizagate"

Il voto anticipato reso necessario dopo la sfiducia al governo Kurz per lo scandalo che aveva travolto il partner di coalizione Fpoe

Elezioni Austria, favorito Kurz ma resta l'incognita della governabilità | Alle urne dopo lo scandalo "Ibizagate"

L'Austria torna al voto con una sola certezza: la vittoria annunciata del Partito popolare (Ovp) del premier Sebastian Kurz, ma senza una maggioranza assoluta. Il dubbio riguarda non tanto l'esito del voto, quanto il futuro della coalizione uscente. L'alleanza Ovp-ultradestra del Fpo è terminata a maggio dopo l'"Ibizagate", uno scandalo di corruzione che aveva coinvolto l'allora segretario dell'Fpo (e vicecancelliere) Heinz-Christian Strache.

Gli austriaci sono chiamati alle urne per rinnovare il Parlamento. Il voto anticipato si è reso necessario la scorsa primavera dopo la sfiducia al governo Kurz per lo scandalo che aveva travolto il partner di coalizione Fpoe. Il Paese nel frattempo è stato guidato dal governo tecnico della ex presidente della Corte Costituzionale Brigitte Bierlein.

Rebus maggioranza - La prima ipotesi per Kurz sarebbe un governo di unità con i socialdemocratici, che i sondaggi danno tornati seconda forza con il 22%, un patto che appare difficile dato che i rapporti fra i due partiti sono tutt'altro che cordiali. L'altra soluzione sarebbe sfruttare la popolarità dei Verdi, accreditati di un inedito 11%, magari in nome di una comune battaglia sui cambiamenti climatici, con il sostegno dei centristi di Neos, il cui 8% basterebbe ad assicurare la maggioranza; ma un'alleanza fra Verdi e conservatori sarebbe difficile da far mandar giù ai rispettivi elettorati. Anche per Kurz insomma, come per tanti suoi colleghi europei, il problema della governabilità si preannuncia molto più complicato dell'ottenere la vittoria elettorale e quindi il governo.

Alle urne 6,4 milioni di austriaci, uno su sei vota per corrispondenza. Le operazioni di voto terminano alle ore 17, in alcune zone rurali anche molto prima. Il record assoluto di voto veloce spetta a Hinterhornbach: nel paesino tra le montagne del Tirolo, con i suoi 70 elettori, le urne restano aperte per appena 90 minuti. Alle politiche del 2017 la Oevp di Kurz conquistò a Hinterhornbach l'83,33% dei consensi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali