FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

eSports: un fenomeno da un milione di appassionati

Lʼattenzione del pubblico italiano verso la scena competitiva continua ad aumentare rispetto allo scorso anno, secondo AESVI

Il movimento degli eSports, i cosiddetti sport elettronici, diventa ogni anno sempre più conosciuto e seguito anche in Italia. È quanto svelato da AESVI, l'Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani, che in collaborazione con Nielsen ha condotto uno studio per valutare l'andamento della scena competitiva nel Bel paese.

Secondo la ricerca, sono più di 350mila gli appassionati (chiamati da AESVI "avid fan") che seguono quotidianamente eventi eSports, un dato che supera quota un milione e 200mila spettatori che seguono un evento eSports più di una volta a settimana (indicato come "eSports fan"). Numeri che, confrontati con il report dello scorso anno, indicano un'importante crescita della scena videoludica competitiva rispettivamente del 35% e del 20%.

Il dato evidenzia come gli appassionati di eSports siano prettamente di sesso maschile (62%) con età compresa tra 21 e 30 anni (44%) e una buona fetta di appassionati tra 31 e 40 anni (38%).

In media sono cinque le ore alla settimana che questi appassionati dedicano al mondo degli eSports: il 79% dei cosiddetti "esports fan" lo fa per semplice intrattenimento (preferendolo il più delle volte alle serie TV o ad altri hobby), con il 67% che invece punta a scoprire i segreti dei giocatori professionisti al fine di migliorare le proprie abilità.

Ma quali sono i videogiochi più seguiti sulla scena eSports? Principalmente gli sportivi come FIFA (47%) e gli ormai onnipresenti MOBA (Multiplayer Online Battle Arena), senza disdegnare gli strategici in tempo reale e gli sparatutto, con Call of Duty che si conferma uno dei più interessanti con il 44% di preferenza. Tra i fan più assidui, il 45% segue la Call of Duty World League mentre il 31% segue le FIFA Global Series. Un piacevole strappo alla regola è rappresentato da secondo posto dell’Italian Esports Open di Gran Turismo, seguito dal 32% degli avid fan.

Per seguire questi eventi, i fan utilizzano generalmente un PC (62% degli intervistati) o al massimo il proprio smartphone (45%), mentre quando si tratta di giocare, l’81% dei fan degli eSports dichiara di preferire lo smartphone, il 77% su console e il 76% su computer.

Tra un'azione saliente e l'altra, gli appassionati di sport elettronici utilizzano i social network (40%) o ascoltano musica (35%), mentre solo il 15% gioca allo stesso videogioco durante un evento eSports. Più frequenti le discussioni su chat e forum online legate alla competizione, con il 29% degli intervistati che ama commentare in tempo reale le performance dei giocatori professionisti.

La scena eSports è fenomeno di discussioni sempre più frequenti sul web e sui social network, con 1.3 milioni di contenuti all'anno e una media di 90.500 post al mese pubblicato lo scorso anno. A monopolizzare le attenzioni ci ha pensato, manco a dirlo, il fenomeno Fortnite: Battle Royale, che oltre a far registrare un vero e proprio trionfo su Twitch è stato uno degli argomenti eSports più frequenti tra i siti d'informazione, i forum e i social network.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali