Emporio Armani: spazio al cambiamento ma senza perdere l’autenticità