FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Reddito di cittadinanza: sì a prime 487mila domande, respinte 177mila | Inps: "Ne saranno accolte il 75%"

Da martedì i beneficiari del sussidio saranno avvisati tramite sms o messaggio di posta elettronica. 680.965 le istanze già esaminate

Reddito di cittadinanza: sì a prime 487mila domande, respinte 177mila | Inps: "Ne saranno accolte il 75%"

Le richieste per ottenere il reddito di cittadinanza sono oltre 806mila per nucleo familiare, pervenute all'Inps attraverso i modelli presentati in Poste, Caf e online entro il 31 marzo. Su 680.965 istanze già esaminate ne sono state accolte 487.667 e respinte 177.422. L'Istituto di previdenza stima che sarà accolto il 75% delle domande. Da martedì inizierà i beneficiari del sussidio saranno avvisati tramite sms o messaggio di posta elettronica.

Delle domande residue, circa 45mila saranno definite entro questa settimana. Le ulteriori 80mila sono domande presentate insieme al modello Rdc/Com per comunicare la variazione di redditi da attività lavorativa rispetto all'Isee, che saranno lavorate entro la fine del mese di aprile.

"Sostenere le famiglie in difficoltà puntando all'inclusione sociale ed al reinserimento lavorativo: questo l'obiettivo del Reddito di cittadinanza e della Pensione di cittadinanza", ha puntualizzato l'Inps.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali