FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Mal d’autunno: i rimedi per affrontarlo

Non è una malattia: si gestisce assecondando i ritmi del corpo e con qualche aiuto naturale.

La natura si prepara all’arrivo dell’inverno: le temperature si fanno più fresche, le giornate si accorciano, i colori si trasformano. Anche il nostro fisico rallenta i suoi ritmi e il nostro umore spesso peggiora. Insomma, siamo alle prese con il mal d’autunno. Anche se non si tratta di una sindrome riconosciuta a livello medico, sono moltissime le persone che, al cambio di stagione, avvertono disturbi e malesseri, come stanchezza, difficoltà a concentrarsi, malinconia, mal di testa. Nei prossimi giorni, poi, con il ritorno dell’ora solare, la drastica diminuzione delle ore di luce potrebbe aumentare il disagio. I rimedi ci sono, per fortuna, e sono alla portata di tutti.

I rimedi contro il mal dʼautunno

LA CHIMICA DELL’AUTUNNO – La bio-chimica, come sempre, ha un ruolo determinante. In particolare nei piccoli disagi da cambio di stagione entrano in gioco due ormoni: la serotonina e la melatonina, entrambi legati all’azione della luce. Quando le ore di sole sono molte, il nostro organismo produce maggiori quantità di serotonina, l’ormone della serenità, che ci fa sentire bene e ci rende felici. La melatonina, al contrario, aumenta con l’aumento delle ore di buio: visto che è il regolatore degli stati di sonno-veglia, quando sale di livello ci fa sentire più pigri e più bisognosi di riposare, ma anche più inclini alla tristezza e alla depressione. L’azione combinata di queste due sostanze basta già a spiegare molti dei disagi che avvertiamo con il cambio di stagione. Se a questo aggiungiamo l’effetto destabilizzante delle giornate piovose e lo stress di mantenersi comunque socialmente attivi e produttivi, abbiamo chiuso il cerchio.

LA CURA E’ LA LUCE – Visto che buona parte delle perturbazioni, sia a livello fisico che psicologico, viene dalla minore quantità di luce a nostra disposizione, la prima soluzione è cercare di sfruttare al massimo tutta quella che abbiamo. Stare il più possibile all’aria aperta è quindi la prima strategia per combattere il mal d’autunno: possiamo sfruttare tutto il nostro tempo libero per passeggiare outdoor, ma anche semplicemente tenere aperte tende e veneziane quando siamo in casa o in ufficio. L’ideale è fare sport plein air: otterremo in questo modo il vantaggio offerto dall’illuminazione naturale e i benefici delle endorfine liberate dal movimento fisico. E passeggiare nei boschi autunnali ci offre anche tutte le emozioni del foliage.

A TAVOLA – Il buon umore si conquista anche a tavola, con gli alimenti che favoriscono il rilascio di ormoni della felicità. I carboidrati sono gli alleati migliori, perché forniscono energia a lento rilascio che ci mantiene attivi senza originare il temuto picco glicemico, seguito dal fatidico “buco nello stomaco”. Sì dunque a cereali, pasta e riso integrali, conditi con un sugo semplice, ai legumi e a tanta verdura e frutta di stagione. Scegliamo alimenti colorati, che rallegrano già allo sguardo; aggiungiamo qualche mandorla o noce all’insalata, oppure utilizziamo un po’ di frutta secca come spuntino. Possiamo anche concederci un quadratino di cioccolato fondente, facendo però attenzione a non esagerare per non perdere il controllo dell’ago della bilancia.

BENESSERE CALDO DA BERE – Una coccola che possiamo regalarci sempre è una buona tisana, da godere a metà pomeriggio o la sera prima di andare a letto: le più indicate sono quelle a base di erbe ad effetto rilassante per conciliare un buon riposo, come camomilla, passiflora o biancospino, oppure quelle che danno vigore al sistema immunitario, in vista dei primi malanni da raffreddamento, tra queste sono molto adatte le tisane allo zenzero o all’arancia e cannella. Per tenere lontani i raffreddori e gli altri fastidi del cambio di stagione possono essere utili ance gli infusi ai frutti di bosco e al cardamomo, indicati contro i primi sintomi del raffreddore e del mal di gola. Ricordiamo infine i benefici della propoli, antisettico e antibiotico naturale, ottimo contro il mal di gola.

RISPETTIAMO NOI STESSI – In ogni caso ricordiamo che il “mal d’autunno” è uno stato naturale: è il segnale con cui il nostro fisico ci segnala la sua necessità di rallentare il ritmo e prepararsi alla quiescenza invernale. Cerchiamo di assecondarlo per quanto è possibile: se ci sentiamo sempre stanchi, anticipiamo l’ora in cui andiamo a letto e cerchiamo di dormire di più. Cerchiamo di sfoltire l’agenda dei nostri impegni, in modo da prenderci una pausa e riscopriamo il piacere di stare al caldo nella pace di casa nostra. L’autunno è anche il momento in cui dedicarci a rendere più accogliente la nostra casa, regalandoci magari un nuovo set di cuscini colorati per il divano, una coperta morbida e calda in cui avvolgerci la sera, mentre ci rilassiamo con un buon libro, secondo la filosofia Hygge, nella quale il popolo danese è maestro.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali