FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Propositi per il 2019: l’OMS invita tutti a mangiare più sano

Cinque regole d’oro da seguire sempre per un corretto comportamento a tavola e per migliorare la salute di tutti.

Propositi per il 2019: l’OMS invita tutti a mangiare più sano

E’ per eccellenza uno dei buoni propositi che sempre facciamo con il nuovo anno: migliorare la nostra alimentazione e, magari, perdere qualche chilo. Per il 2019 scende in campo a darci una mano l’Organizzazione Mondiale della Sanità, massima autorità globale per quello che riguarda la salute, che propone cinque punti da tenere bene a mente quando si tratta di metterci a tavola. Si tratta di consigli facili da mettere in pratica, per lo più già proposti in molte occasioni, ma che possono davvero aiutare la capacità del corpo umano di combattere infezioni, contrastando condizioni molto diffuse e pericolose per la salute, tra cui il diabete e l’obesità.

L’IMPORTANZA DELLA VARIETÀ – Una dieta equilibrata deve innanzitutto essere varia, in modo da comprendere tutti i nutrienti necessari al nostro organismo. L’OMS suggerisce di alternare alcuni cibi di base, come grano, riso, patate e mais, a cui accostare carne, pesce, legumi e, naturalmente, frutta e verdura. Vale sempre la buona regola di dare la preferenza gli alimenti integrali e scegliere snack privi di grassi, sale e zucchero aggiunto.

ATTENZIONE AL SALE – Il consumo eccessivo di sale è uno dei temi su cui da anni si concentra l’attenzione degli esperti: è noto che superare le dosi consigliate (appena un cucchiaino a tè al giorno) espone a maggiori rischi di malattie cardiovascolari. Dato che sono numerose le persone che consumano circa il doppio della quantità consigliata, l’OMS invita a prestare particolare attenzione a questo aspetto e invita a non aggiungere sale ai nostri piatti, specie se si consumano condimenti pronti, i quali sono già salati all’origine. Il nostro palato si abituerà facilmente a dosaggi più ridotti e imparerà ad apprezzare il gusto naturale dei cibi.

GRASSI TRANS? NO, GRAZIE – Altro nemico della salute sono i cosiddetti grassi “trans”, ovvero quei grassi che, a causa della loro particolare struttura chimica, sono particolarmente nocivi per la salute. Per non correre rischi è meglio utilizzare olio di semi di girasole, di mais o di soia (ma quest’ultimo non va usato per friggere perché alle alte temperature tende a produrre una sostanza tossica), mentre è bene evitare il consumo di burro e strutto. Inoltre è opportuno preferire alla frittura una cottura più semplice, ad esempio al vapore. E’ anche bene sapere che il pesce e la carne bianca contengono meno grassi delle carni rosse e che è opportuno preferire gli alimenti freschi a quelli trattati.

ZUCCHERO SENZA ESAGERARE – Sorveglianza particolare, soprattutto quando ci sono dei bambini, anche per lo zucchero: una quantità eccessiva provoca aumento di peso e rischio obesità, oltre a una serie di altri problemi. Ricordiamoci che le bevande gassate e i succhi pronti sono molto dolcificati, come pure alcuni cibi che si consumano abitualmente.

ALCOL: IL MENO POSSIBILE – Come ricorda l’OMS, “non esiste un livello sicuro di consumo”. Ragion per cui “un minore consumo alcolico è sempre meglio per la salute e non bere è del tutto normale”. Riconoscendo la presenza della sostanza in molte culture, dunque, il consiglio è di ridurne al minimo l’assunzione. L’alcol va evitato totalmente durante la gravidanza, l’allattamento, quando si deve guidare un veicolo o utilizzare macchinari, e durante i trattamenti antibiotici.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali