FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Dieci consigli per la grigliata perfetta

I suggerimenti dello chef stellato per la cottura sinonimo di bella stagione, convivialità e condivisione. Anche sui social.

Dieci consigli per la grigliata perfetta
Griglia @Adriano Mauri

Si fa presto a dire grigliata. Una volta si trattava semplicemente di mettere ad arrostire qualche bistecca e salsiccia su un fuoco di carbonella e poi consumarla in compagnia di parenti e amici in una classica gita fuori porta. Oggi è diventata un vero e proprio trend del tempo libero, che si accompagna a un preciso cerimoniale e che poi si condivide sui social network. Per questo è importante sapere come ottenere la grigliata perfetta, buona e trendy nello stesso tempo, con carni ideali cotte alla perfezione, sul fuoco “giusto” e servita in modo accattivate, pronta per un scatto fotografico da postare. Ecco allora un vademecum stellato in dieci punti, per ottenere una grigliata da “master chef”.

I suggerimenti arrivano dallo chef due stelle Michelin Marco Sacco che, nel suo ristorante Piccolo Lago di Mergozzo (Verbania), ha fatto della griglia una vera e propria esperienza dei sensi. Tutti gli appassionati della griglia possono così approfittare di questi dieci preziosi consigli su come preparare carni e verdure davvero perfetti.

1 – LA GRIGLIA – E’ ovviamente l’indispensabile punto di partenza. Lo strumento deve essere adatto alle diverse esigenze e di dimensione adeguata al numero dei commensali. I modelli più grandi sono adatti a gruppi numerosi e all’uso in giardino, mentre per le gite fuori porta si può puntare su modelli più piccoli e pratici da trasportare. Oltre alla griglia servono pinze tecniche, tagliere con forchettone e coltello, guanti da BBQ resistenti al calore per sistemare la brace senza bruciarsi e il termometro per la carne.

2 MEGLIO IL LEGNO O LA CARBONELLA? - Secondo chef Sacco la scelta deve essere fatta in base alla quantità di tempo che si ha a disposizione. Il legno richiede tempo e pazienza, mentre la classica carbonella da BBQ è più rapida e facile da utilizzare, Marco Sacco suggerisce di usare la legna sottile, le cosiddette fascine,”che si scaldano subito e creano un fuocherello perfetto adatto a caramellare la carne e farla diventare succulenta”.

3 - LA MARINATURA – Il consiglio da chef è puntare su una “tecnica per insaporire e ammorbidire i cibi” di tipo “mediterraneo”, all’insegna della semplicità. Servono pimento (una spezia smile al pepe, ma dal sapore più delicato), chiodi di garofano, ginepro e olio extra vergine di oliva per esaltare il sapore della carne. Per alcune carni particolari, come il capocollo, cioè la parte del maiale compresa tra la testa e il lomb), e meglio creare un intingolo con olio evo, salvia, rosmarino, 2 spicchi di aglio interi, pimento e pepe nero e lasciar marinare il tutto per 24 ore. “Il vero tocco stellato, spiega Sacco, è quello di massaggiare la carne con questo intingolo per 5 minuti e di riporla in frigo (almeno per la notte prima) per poi procedere con la griglia”.

4 LA CARNE – Un classico intramontabile sono gli spiedini di carne accompagnati da verdure. Si possono fare con guanciale, bacon, salsicciotto, carne di spalla, pronti in soli 15 minuti e ricchi di gusto. “Basta chiedere al macellaio di preparare fettine spesse 1 cm e lasciarle marinare per 24 ore, e il risultato sarà impeccabile”. Le braci devono raggiungere i 50° e la cottura dev’essere lenta, non violenta. Questa è una regola che vale anche per le costine di maiale, mentre costate, bistecche, hamburger, salamini, roastbeef richiedono una cottura diretta e viva con il fuoco che arriva a 200°/300°.

5 IL SALE – Va aggiunto rigorosamente al termine della cottura, per evitare che la carne rilasci troppi liquidi, compromettendo la buona riuscita della griglia.

6 - LA VERDURA DI CONTORNO – Per un contorno verde il consiglio stellato è tagliare zucchine, cipollotti, peperoni, melanzane e carote e lasciarle marinare, sempre dalla sera prima, in un intingolo di olio, pepe e succo di limone. Una volta cotti carne, pollami e pesce, quando il calore sarà meno intenso si procederà con le verdure. Una volta cotte, le verdure vanno riposte nella boule con l’intingolo originario per insaporirle, e, solo a questo punto, si aggiunge il sale.

7 MODALITÀ DI COTTURA – La cottura può avvenire sulla griglia o dentro la brace. Questa seconda tecnica è perfetta per cucinare cipolle o patate, per un gusto davvero unico.

8 CREARE IL MOOD – La grigliata è il modo perfetto per generare complicità e allegria, coinvolgendo amici e commensali. A ciascuno deve essere affidato un ruolo e una mansione da svolgere, facendo rivivere il piacere ancestrale di raccogliersi intorno al fuoco per sentirsi più amici e vicini.

9 LA MISE EN PLACE – L’ideale è anche in questo caso la semplicità, ma senza rinunciare a qualche dettaglio. Anche se si usa la classica tovaglia a quadretti e si mangia seduti su un prato, non si devono trascurare stoviglie, tovaglioli e oggetti di decorazione, sempre all’insegna dell’ec-compatibilità, con piatti e bicchieri compostabili e della dimensione giusta, in modo da consentire di muoversi con entrambe le mani occupate. Mangiare con le mani è lecito durante una grigliata, ma chi preferisce può usare posate semplici e comode.

10 CONDIVIDERE – In epoca di social network, la parola d’ordine è share grilling. Marco Sacco spiega anche come realizzare lo scatto perfetto da postare e condividere. “Per trasmettere anche online tutta la bontà di una bistecca bastano poche mosse: un tagliere, la carne appena tolta dalla brace e del sale grosso”. Per un tocco di stile in più si possono includere nello scatto gli attrezzi da lavoro, come forchettone, coltello, guantoni e la griglia stess. Oppure si può immortalare il momento in cui si taglia la carne, lasciandone intravedere la cottura. Farà venire l’acquolina in bocca.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali