FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Alimentazione estiva: l’importanza dei sali minerali

Devono essere assunti continuamente dallʼesterno e d’estate li perdiamo più facilmente nel sudore.

Alimentazione estiva: l’importanza dei sali minerali

I sali minerali sono indispensabili per il corretto funzionamento delle nostre funzioni biologiche. Dato che il nostro organismo non li produce, occorre reintegrarli continuamente con una corretta alimentazione, soprattutto nei mesi estivi quando la sudorazione particolarmente abbondante li disperde con grande facilità. I sali sono molto numerosi e hanno funzioni diverse: vediamo quali sono i gruppi principali, a che cosa servono e quali alimenti dobbiamo consumare per assicurarci un “rifornimento” ottimale.

CHE COSA SONO – I sali minerali sono composti inorganici, ovvero sono privi di carbonio. Sono presenti nel nostro corpo in quantità molto piccole, ma sono fondamentali per regolare una serie di funzioni biologiche: ad esempio servono a conservare l’equilibrio idrosalino e a garantire il funzionamento di alcuni enzimi che trasformano in energia le sostanze che assumiamo con l’alimentazione. I sali minerali vengono classificati di solito in base alle quantità di cui abbiamo bisogno per mantenerci sani e in benessere: i macroelementi sono quelli di cui dobbiamo assumere le maggiori quantità (oltre 100 mg al giorno); i microelementi e gli oligoelementi sono presenti in tracce nel nostro fisico e si assumono in quantità inferiori rispettivamente ai 100 mg e ai 200 mg.

I MACROELEMENTI – Sono calcio, fosforo, magnesio, zolfo, sodio, potassio, cloro. Tra queste, una delle sostanze che conosciamo meglio è il calcio, indispensabile per la struttura di ossa e denti, ma anche per la corretta trasmissione degli impulsi nervosi e per la contrazione dei muscoli e dei tessuti che compongono i vasi sanguigni e che originano la circolazione, e nella sintesi di numerosi ormoni. Un altro elemento importantissimo è il magnesio, che ha un ruolo chiave nel buon funzionamento del sistema nervoso e nel metabolismo energetico; il fosforo, invece, insieme al calcio favorisce il rafforzamento della struttura ossea e dentale; il potassio, insieme al sodio, regola la trasmissione degli impulsi elettrici tra sistema nervoso e muscolare e determina l’equilibri idrosalino dell’organismo.

MICROELEMENTI E OLIGOELEMENTI – Il nostro organismo ne ospita piccole o piccolissime quantità, ma non per questo la loro importanza è minore: sono loro, infatti a regolare alcuni processi vitali e indispensabili non solo per la nostra salute ma per la nostra stessa sopravvivenza. Tra questi troviamo ferro, rame, zinco, iodio e cloro. Il ferro, ad esempio, è fondamentale per la produzione dell’emoglobina, la sostanza che trasporta l’ossigeno nel sangue e nei tessuti. Il rame è importantissimo per la buona salute dei globuli rossi e per i corretti livelli di glucosio e colesterolo. Lo zinco, invece, regola il funzionamento del sistema immunitario, mentre lo iodio presiede al buon funzionamento della tiroide

DOVE SI TROVANO – Le sostanze di cui abbiamo bisogno, dunque, sono dunque moltissime. I sali minerali, come abbiamo detto sopra, non vengono prodotti dal fisico e quindi devono essere assunti dall’esterno, per mezzo dell’alimentazione: per questo è di fondamentale importanza mangiare un po’ di tutto, alternando i nutrienti e le varietà di cibi. Una fonte preziosa di sali è l’acqua: leggiamo le etichette e scegliamo quella più adatta al nostro fabbisogno, ricordando che un’acqua ricca di calcio non favorisce affatto la formazione di calcoli e che costituisce un modo ideale per assumere questa sostanza. Per il resto, basta alternare le diverse fonti di nutrienti: tra le proteine possiamo scegliere tra carne, pesce, uova, legumi; il latte i latticini sono ricchi di calcio, ma lo sono anche alcune verdure a foglia verde e i legumi, che contengono meno grassi e sono meno ricchi di calorie. La frutta e la verdura sono il modo ideale per garantirci il giusto apporto di tutti i sali di cui abbiamo continuamente bisogno: le classiche cinque porzioni quotidiane di vegetali, alternandole varietà e i colori, sono la strategia più semplice ed efficace per garantirsi un apporto corretto e bilanciato di tutti gli elementi necessari a mantenerci in salute.

QUALCHE CAUTELA – Infine, qualche accortezza. I sali minerali devono essere presenti nel nostro organismo secondo quantità ben precise: se il loro livello è troppo basso, alcune funzioni possono essere compromesse e dare origine a disturbi e malattie, ma anche livelli eccessivi sono altrettanto dannosi e potenzialmente pericolosi. L’ipercalcemia, ad esempio, ovvero la troppa presenza di calcio per periodi prolungati e ad alti livelli, può causare sintomi molto sgradevoli come nausea, vomito e un generale stato confusionale; il troppo magnesio può provocare disturbi alla regolarità de battito cardiaco; mentre un eccesso di ferro provoca disturbi al fegato, alla milza e al midollo osseo. Insomma, l’importante è conservare uno stile di vita sano e consapevole, senza eccessi e all’insegna di moderazione e buon senso.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali