FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

A Sanremo arriva il primo contest di cucina con i fiori

Il 5 marzo nella città ligure al via "Buon appetito, Fiorellino", sfida tra food blogger con ricette a base floreale.

La cucina contamina Sanremo: se in questi giorni la città dei fiori è diventata la “capitale” della musica, il prossimo mese, a sorpresa, si trasformerà nella città dei fiori in cucina. Merito di “Buon appetito, Fiorellino”, primo contest nazionale dedicato alla cucina con i fiori. Sono oltre 40 le ricette in concorso inviate dai partecipanti, per lo più food blogger italiani, dove i fiori dovranno essere utilizzati rigorosamente come ingredienti dei piatti e non come semplice ornamento. E che saranno valutate da una giuria fino al 15 febbraio. In una prima selezione verranno individuate le dieci migliori ricette delle quali, però, soltanto tre si contenderanno un posto nella finalissima che si svolgerà a Sanremo martedì 5 marzo nell’ambito del primo “Festival della Cucina con i Fiori” ospitato a Villa Ormond.

Delizie con i petali

Il contest, promosso da AIFB, Tre Civette sul comò foodblog, Crea Sanremo, Fondazione Villa Ormond, Ravera Bio, associazione 'Ristoranti della Tavolozza' e Zem Edizioni, si propone di presentare i fiori valorizzandone l’aspetto gastronomico. Usati comunemente fino al Medioevo, poi caduti in disuso, i fiori eduli stanno conoscendo oggi una nuova stagione e molte aziende del Ponente ligure stanno trasformando in biologiche le loro produzioni, rivolgendole al settore alimentare. C’è da dire, inoltre, che a Sanremo opera il CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria), occupato proprio nella realizzazione di un progetto internazionale sulla coltivazione dei fiori eduli, denominato “Antea”, che vede il coinvolgimento di produttori e ristoratori. E nel Ponente Ligure c’è anche l’azienda Ravera Bio, che oggi fornisce una produzione significativa di fiori eduli per uso alimentare per il mondo della ristorazione.

La giuria che valuterà le tre ricette di “Buon appetito, Fiorellino”, che si sfideranno in una prova dal vivo aperta al pubblico, sarà composta da chef e giornalisti enogastronomici. A determinare il podio sarà una “mistery flower box”, ovvero una scatola con dei fiori a sorpresa all’interno, che i candidati dovranno utilizzare improvvisando una ricetta.

Tra i premi riservati ai primi tre classificati, prodotti enogastronomici del territorio e prodotti della Alessi, famosa azienda italiana produttrice di oggetti di design, sponsor della manifestazione.
Buon appetito, Fiorellino - 5 marzo 2019 - Villa Ormond - Sanremo

Di Indira Fassioni www.nerospinto.it

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali