FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Treviso, mamma rinuncia alle cure per far nascere sua figlia: muore a 29 anni

Glory Obibo aveva scoperto di essere malata di cancro durante la gravidanza. Eʼ morta tre mesi dopo aver messo alla luce la piccola Greta

Glory Obibo, una mamma di origine nigeriana di 29 anni residente a Treviso, ha deciso di sacrificare la sua vita per la figlia Greta. La donna, infatti, era alle prime settimane di gravidanza quando ha scoperto di avere un tumore al seno. Per non rischiare di perdere la sua bambina, Glory ha rinunciato alle cure che avrebbero potuto salvarle la vita. E' riuscita a portare a termine la gravidanza e a veder nascere la piccola Greta, ma tre mesi dopo il parto è morta.

I dottori nei nove mesi di gravidanza hanno sottoposto Glory a chemio meno invasive, per cercare di non danneggiare la bambina che portava in grembo. Dopo il parto, la donna ha accettato cure più aggressive, ma non sono state sufficienti per salvarla. 
 
"Lei ha protetto tutti fino all'ultimo, tenendosi per sé paure e sofferenze - ha spiegato il marito intervistato da La Tribuna - l'ha fatto per dare alla luce nostra figlia. Ora ho tra le mani un diamante che alleverò con tutta la forza e la tenacia che aveva lei. Sapeva di volere nostra figlia e ha proseguito per questa strada, come se fosse la cosa più normale. Quando abbiamo visto gli occhi della nostra bambina, siamo stati la coppia più felice del mondo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali