FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Padova, nasconde i cadaveri dei parenti per percepire la loro pensione

I corpi di mamma e zio di un 55enne di SantʼUrbano erano nascosti nella legnaia della casa da anni

I cadaveri di due anziani, deceduti da tempo per cause naturali, sono stati scoperti dai carabinieri nella legnaia di un'abitazione a Sant'Urbano (Padova). A nasconderli sarebbe stato un 55enne, figlio di una 88enne morta sei mesi fa e nipote di un 90enne morto tre anni fa. L'uomo avrebbe raccontato di aver nascosto i corpi dei parenti per continuare a percepire la loro pensione.

E' una storia di degrado e disperazione quella che arriva dalla provincia di Padova, non lontano da Este: il 55enne è stato denunciato dai carabinieri per occultamento di cadavere e truffa aggravata. 

Le salme dei due anziani sono state scoperte dai carabinieri nella legnaia: la madre dell'uomo, un'anziana del 1931, era morta sei mesi fa; lo zio, nato nel 1929, sarebbe deceduto tre anni fa. Il figlio e nipote delle vittime avrebbe raccontato di aver nascosto i corpi per continuare a percepire la loro pensione.

Sul posto si sono recati per gli accertamenti i carabinieri del Nucleo Investigativo di Padova, del Radiomobile della compagnia di Este e il reparto investigativo del radiomobile di Padova. La zona è stata transennata e posta sotto sequestrato.

Secondo quanto si è appreso, il corpo della mamma era conservato avvolto in un cellophane mentre quello dello zio, ormai scheletrizzato, era all'interno di una cassetta di legno. Il 55enne è stato interrogato dai militari. Il magistrato di turno della Procura di Rovigo, competente per territorio, ha disposto l'autopsia sui cadaveri, per fare chiarezza sulle reali cause della morte.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali