FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sea Watch, lʼex capitano Carola Rackete torna in Germania

Lo ha reso noto un portavoce della ong. La 31enne tedesca avrebbe lasciato la Sicilia dopo lʼinterrogatorio in procura ad Agrigento

Sea Watch, l'ex capitano Carola Rackete torna in Germania

Carola Rackete, l'ex capitano della Sea Watch 3, ha lasciato l'Italia per fare ritorno in Germania. Lo ha reso noto, senza fornire ulteriori dettagli, un portavoce della ong tedesca. Secondo quanto riferito da fonti italiane, Carola avrebbe lasciato la Sicilia subito dopo l'interrogatorio in procura ad Agrigento, dove è indagata per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Motivi di sicurezza - Il portavoce della ong non ha specificato, "per motivi di sicurezza", la destinazione precisa di Carola Rackete. La 31enne tedesca era stata arrestata il 29 giugno per aver forzato il blocco italiano dei porti per entrare a Lampedusa. Scarcerata, è comunque indagata per resistenza a pubblico ufficiale e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Nessuna nuova missione in programma - L'ex capitano non ha in programma per il momento altre missioni con la ong tedesca. "Si riposerà per un po'", fanno sapere da Sea Watch sottolineando comunque che finora ad ogni missione conclusa l'organizzazione ha cambiato sia comandante che equipaggio. La ong resta comunque in attesa di capire cosa accadrà alla Sea Watch 3: la nave è attualmente sotto sequestro probatorio nel porto di Licata, a disposizione dell'autorità giudiziaria che non ha ancora preso provvedimenti definitivi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali