FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Carbonia, studenti organizzano raid contro lʼinsegnante a fine lezione: oggetti lanciati al buio contro di lei

Sulla vicenda indagano i carabinieri. Un paio di settimane fa un episodio simile era accaduto nel Milanese

Carbonia, studenti organizzano raid contro l'insegnante a fine lezione: oggetti lanciati al buio contro di lei

Al termine della lezione di scienze alcuni alunni tra i 13 e i 14 anni hanno abbassato le tapparelle dell'aula e lanciato oggetti, tra cui materiale didattico, contro l'insegnante, arrivando anche a spingerla contro la porta dell'aula. L'episodio è accaduto giovedì all'interno di un istituto professionale di Carbonia, nel Sulcis. Ma l'insegnante, forse per lo shock, ha denunciato l'accaduto ai carabinieri solo il giorno dopo.

Hanno tutti tra i 13 e i 14 anni gli studenti della scuola di Carbonia. Avrebbero organizzato e compiuto un vero e proprio blitz contro l'insegnante. Tapparelle abbassate in gran fretta, luci spente e spintoni e poi l'aggressione. La docente è rimasta sorpresa e solo l'indomani ha deciso di sporgere denuncia. Anche a seguito dell'altro fatto di sangue accaduto sempre in Sardegna, dove un 16enne ha accoltellato un compagno di classe a Senorbì. La prof ha preso il coraggio a due mani e ha denunciato l'accaduto ai carabinieri che hanno subito avviato gli accertamenti di rito.

Un paio di settimane fa a Vimercate, nel Milanese, una docente aveva subito una sorte simile. Anche in quel caso a luci spente, alcuni alunni hanno lanciato sedie contro l'insegnante che è rimasta ferita.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali