FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cagliari, furto in ospedale: rubati 600mila euro di farmaci

Sottratte diverse confezioni di immunodepressori e chemioterapici. I carabinieri visionano i filmati che avrebbero ripreso i ladri in azione

Cagliari, furto in ospedale: rubati 600mila euro di farmaci

Maxi furto all'interno della farmacia dell'ospedale Santissima Trinità a Cagliari per un valore complessivo di circa 600mila euro. Rubati solo farmaci molto costosi, come gli immunodepressori e quelli per il trattamento in chemioterapia, del valore di decine di migliaia di euro a confezione. Nella notte i ladri avrebbero forzato una porta antipanico laterale per entrare nella struttura. I carabinieri visionano i filmati delle telecamere che avrebbero ripreso i malviventi in azione.

I medici ora stanno facendo l'inventario dei farmaci. I ladri, secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, sono entrati in azione domenica notte forzando una porta antipanico laterale, riuscendo a entrare nell'ospedale. Hanno poi scassinato una seconda porta e raggiunto la farmacia.

Una volta dentro, nonostante ci fossero numerose confezioni, i criminali si sono concentrati su quelli molto costosi portando via una trentina di scatole. Poi si sono allontanati.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali