FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Salario minimo, le imprese dicono no

A “Stasera Italia” le parole di un imprenditore lombardo contro la proposta del Movimento Cinque Stelle di portare la retribuzione lorda oraria dei dipendenti alla soglia dei 9 euro: “Insostenibile”

A “Stasera Italia” si torna a parlare della proposta lanciata dal Movimento Cinque Stelle sul salario minimo. L’obiettivo è quello di portare la retribuzione lorda oraria dei dipendenti alla soglia dei 9 euro. Così facendo verrebbe coinvolto il 22% dei lavoratori del settore privato, ma gli imprenditori fanno capire che non riuscirebbero ad affrontare questo aumento, che l’Istat calcola in 3,2 miliardi di euro per tutto il sistema.

“Il salario minimo non è sostenibile senza un aiuto concreto del governo”, dice un imprenditore lombardo che non esclude l’ipotesi di un trasferimento fuori dai confini nazionali. "Lì i costi per le imprese sono molto più bassi. Se obblighi una piccola o media impresa ad avere spese più alte, questa troverà il modo di aggirarle.  Così - conclude l'imprenditore - si fomenta il lavoro nero".  

Di tutt'altro parere i lavoratori dipendenti. Per molti 9 euro lordi all'ora sono pochi, ma sono atrentanti anche coloro che non raggiungono questa soglia.