FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Rivela in chat su Facebook segreti della società, segretaria "infedele" licenziata

I giudici di Bari hanno acconsentito allʼutilizzo in udienza degli screenshot dei messaggi privati della dipendente sul cellulare aziendale

Rivela in chat su Facebook segreti della società, segretaria "infedele" licenziata

Chattare su Facebook dal telefonino aziendale svelando segreti d'impresa è costato il posto di lavoro a una segretaria aziendale. La donna, oltre a intrattenere molte conversazioni private durante le ore di lavoro, rivelava via social nominativi e numeri di telefono di promotori utili alle imprese concorrenti. Il Tribunale di Bari ha quindi ritenuto legittimo il licenziamento per giusta causa della dipendente "infedele".

Mentre era a casa per malattia, come riporta Il Sole 24 Ore, la segretaria ha restituito il telefono aziendale, sul quale però continuavano ad arrivare messaggi, prontamente raccolti dal datore di lavoro. A nulla è valso il ricorso della donna al Garante della privacy per illecita acquisizione dei dati. Se la finalità è quella della difesa in giudizio, infatti, il datore di lavoro può produrre i dati acquisiti.

I giudici hanno così ritenuto utilizzabili gli screenshot dei messaggi privati e li hanno ammessi in udienza. In base ai contenuti di tali conversazione, la condotta della dipendente è stata giudicata di una gravità tale da ledere irrimediabilmente il rapporto di fiducia con l'azienda. Ed è stato quindi confermato il licenziamento della segretaria "infedele".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali