FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Carabiniere ucciso nel Foggiano, il ricordo dei colleghi dellʼArma e dei familiari

Il papà, a un mese dalla sparatoria in cui è rimasto vittima Vincenzo Di Gennaro, racconta di come a suo figlio piacesse "la divisa, voleva servire lo Stato"

Con un video postato sul profilo Facebook ufficiale dell'Arma i carabinieri rendono omaggio al maresciallo Vincenzo Di Gennaro, ucciso un mese fa a Cagnano Varano, nel Foggiano, da un pregiudicato. Il papà Luigi ricorda come a Vincenzo piacesse "la divisa, voleva servire lo Stato. E pure io - continua l'anziano genitore - sono ammiratore dell'Arma. Mi ricordo il giorno del giuramento, lui era bellissimo in grande uniforme, orgoglioso". E la cosa più bella di suo figlio? "Il sorriso, anche quando era serio sorrideva".

Di questo suo sorriso che lo contraddistingueva parla anche la fidanzata Stefania: "Lui era timido e rideva sempre. Era così educato che chiedeva scusa sempre, anche quando non sbagliava". Dovevano sposarsi: dei preparativi per il matrimonio ne avevano parlato anche "giovedì sera, prima che succedesse il fatto". Infine il ricordo della sorella Lucia: "E' sempre stato molto giocherellone ed è rimasto tale. Molto buono, onesto".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali