FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Palermo, “Basta battute razziste”: i titolari di un b&b mettono alla porta un cliente indesiderato

Non hanno sopportato gli apprezzamenti su una loro collaboratrice di colore e le battute sul caldo "africano"

Palermo, “Basta battute razziste”: i titolari di un b&b mettono alla porta un cliente indesiderato

Hanno preferito non tollerare a lungo le battute sui siciliani, sul caldo africano e le allusioni di cattivo gusto su una collaboratrice ventitreenne nata da genitori del Ghana. I titolari di un b&b di Palermo non ci hanno pensato due volte a mettere alla porta un cliente di Milano. L'accaduto è stato poi raccontato sulla loro pagina Facebook.

Il 70enne aveva mostrato poco rispetto soprattutto nei confronti della donna delle pulizie, lasciando intendere che il colore della sua pelle non facesse di lei un’italiana. "Ho sopportato qualche minuto, poi ho deciso di intervenire” racconta Emiliano Nania, marito della titolare del b&b La terrazza sul centro. “La ragazza è una collaboratrice bravissima del b&b e merita rispetto". Il milanese doveva restare ancora un giorno, ma ha dovuto fare le valigie.

"Caro ospite ignorante", si legge sulla pagina Facebook del b&b "per noi nascere a Palermo è sufficiente per essere italiani e se per te i siciliani non lo sono, stai serenamente a casa tua". Si fa riferimento anche alla presunta "superiorità italiana" vantata dal cliente: "Se pensi che il "vero italiano" sia un essere superiore, noi tutti siamo più italiani di te!".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali