FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Open Arms, il sindaco di Lampedusa a Tgcom24: "Basta parlare solo di Ong" | Naufraghi si tuffano in mare: recuperati

Altri due lasciano la nave per motivi sanitari. Il primo cittadino dellʼisola Salvatore Martello: "La proposta di Toninelli? Eʼ solo campagna elettorale". E Madrid promette: entro poche ore la soluzione

"A Lampedusa sbarcano migranti tutti i giorni, ma giornali e politici intervengono solo quando entrano in ballo le Ong". Con queste parole il sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello, ha commentato a Tgcom24 la situazione della Open Arms. "Nessuno affronta davvero il problema migrazione in Italia - continua Martello - Toninelli vuole trasferire le persone a bordo in Spagna? Sono solo dichiarazioni da campagna elettorale".

Quattordici profughi si gettano in mare: recuperati dalla Guardia costiera - Quattordici migranti si sono gettati in mare dalla Open Arms, dove si trovano da giorni, per cercare di raggiungere a nuoto la riva, che dista circa 800 metri dalla nave, alla fonda davanti al porto. Sono subito intervenuti una motovedetta della Guardia costiera e due gommoni, li hanno recuperati e portati nel molo della Madonnina. A riva ad accoglierli hanno trovato diversi medici pronti ad assisterli. Due dei naufraghi sono stati portati via in ambulanza nel Poliambulatorio, per accertamenti. Per uno è stata necessaria la barella. I soccorsi hanno detto che i naufraghi hanno rischiato di annegare, perché il mare è molto agitato e soffia un forte vento. Intanto gli attivisti della Ong avvertono: "A bordo la situazione è esplosiva". Già alle prime ore del mattino un uomo si era gettato in mare ed era stato recuperato dai militari della motovedetta della Guardia costiera. Un episodio simile anche domenica, quando in cinque si erano lanciati per essere poi ripescati dagli attivisti della Ong. A bordo restano ora 83 naufraghi.

Il procuratore di Agrigento sul'isola con uno staff di medici - EIl procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio, insieme con uno staff di medici, si è recato sull'isola per un'ispezione. "La situazione è esplosiva, devo riportare la calma e fare in modo che nessuno si faccia male. L'impegno e l'attenzione sono massimi per l'incolumità delle persone", ha spiegato.

Madrid: "Dalla Spagna la soluzione nelle prossime ore" - Sul problema della Open Arms è attesa a breve la soluzione da parte del governo di Madrid, che ha assicurato un intervento "nelle prossime ore", come ha dichiarato il ministro della Difesa spagnolo Margarita Robles secondo quanto riferisce il quotidiano La Vanguardia. La Robles ha sottolineato che si tratta di una situazione di "emergenza umanitaria" e che la Spagna "non guarderà dall'altra parte come sta facendo il ministro Matteo Salvini". Il ministro ha inoltre invitato la Commissione europea ad affrontare la questione nella prossima riunione del Consiglio europeo dei ministri dell'Interno.

Salvini: "Ong spagnola, giusto che vada in un porto spagnolo" - Sulla disponibilità del governo spagnolo in merito alla vicenda, Matteo Salvini commenta: "Ong spagnola, nave spagnola, porto spagnolo: giusto così. La coerenza e la fermezza italiane pagano, non siamo più il campo profughi d'Europa".

Toninelli: "Situazione insostenibile" - Il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli twitta: "Stiamo lavorando per sbloccare la situazione. Attendo che il governo spagnolo risponda alla nostra richiesta facendo tutto ciò che è necessario per fermare la Ong. Auspico che lo faccia al più presto perché la situazione a bordo è diventata insostenibile: per le donne e gli uomini che sono sulla nave da 19 giorni, e per l'Italia che deve gestire la situazione da sola".

Open Arms, diversi naufraghi si gettano in mare per raggiungere la costa

Altri due scendono per motivi sanitari - Intanto altri due due migranti sono stati evacuati dalla Open Arms per motivi sanitari. Dopo che il procuratore capo di Agrigento, Luigi Patronaggio, ha lasciato la nave, i due sono stati caricati su una motovedetta della Capitaneria e trasferiti al molo Favarolo. Quindi sono complessivamente 17 i migranti che hanno lasciato la nave della Ong tr acoloro che si sono tuffati in mare e gli evacuati pe rmotivi sanitari.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali