FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Genova, il ponte Morandi è stato demolito | Lʼesplosivista: "Dovevo buttarlo giù nel 2003"

Sei secondi per fare cadere due pile del viadotto, con lʼesplosione di oltre una tonnellata di dinamite

Genova, il ponte Morandi è stato demolito | L'esplosivista: "Dovevo buttarlo giù nel 2003"

Con un sordo boato, la dinamite e il plastico collocati su piloni e stralli delle pile 10 e 11 dell'ex ponte Morandi hanno fatto collassare la struttura. A 11 mesi dalla tragedia che ha sconvolto Genova, nella zona est del cantiere lungo il fiume Polcevera può partire la ricostruzione. Ci sono voluti sei secondi per fare cadere i due monconi. L'esplosivista Danilo Coppe aveva avuto incarico da Aspi nel 2003 di demolire il viadotto, ma il progetto non era stato eseguito perché troppo costosa e complessa.

  • 28 giu

    Autostrade: "La demolizione era per la Gronda"

    "Il progetto di demolizione affidato a Siag nel 2003 era solo uno studio di fattibilità finalizzato a sostituire il Morandi con un nuovo ponte per servire la Gronda", il raddoppio autostradale nel nodo di Genova. "Opzione scartata dal dibattito pubblico nel 2008. Non c'è alcun collegamento con la sicurezza del Morandi o problemi di costi". Lo afferma Spea, controllata di Autostrade, in relazione alle dichiarazioni dell'esplosivista Danilo Coppe.

  • 28 giu

    Lunedì i primi impalcati nel cantiere

    Ansaldo Energia ha messo a disposizione la banchina Polcevera lato ponente, grazie anche alla collaborazione con AccelorMittal, per ricevere e stoccare gli impalcati del nuovo ponte che arriveranno tra giugno e settembre. Saranno poi trasportati su gomma al cantiere, con 60 trasporti eccezionali. Il primo carico raggiungerà la banchina nel pomeriggio. Lunedì, dalle 8 alle 10, gli impalcati verranno portati a terra e nella notte raggiungeranno il cantiere del viadotto.

  • 28 giu

    L'esplosivista: "Mi chiamarono nel 2003"

  • 28 giu

    L'esplosivista: "Dovevo buttarlo giù nel 2003"

    Danilo Coppe, l'esplosivista titolare della Siag di Parma, aveva avuto incarico da Aspi nel 2003 di demolire il Morandi. Lo ha riferito lo stesso artificiere durante la conferenza stampa, rivelando che poi il progetto non era stato eseguito perché l'operazione si era rivelata troppo costosa e complessa.

  • 28 giu

    Ponte Genova, l'artificiere: "Non poteva andare meglio"

    "L'operazione non poteva andare meglio di così. Mi premeva che funzionassero i muri d'acqua. Abbiamo effettuato un contenimento delle polveri che farà scuola". Lo ha detto Danilo Coppe, artificiere e titolare della Siag di Parma, la più importante azienda di demolizioni con esplosivo d'Italia, che oggi ha attivato le microcariche che hanno demolito le pile 10 e 11 del Morandi.

  • 28 giu

    Demolizione ponte Morandi, le macerie sfiorano le case - VIDEO

  • 28 giu

    Bucci: "Fino al nome nuovo sarà 'Ponte Per Genova'"

    "Sino a quando non sceglieremo il nome nuovo lo chiameremo Ponte Per Genova". Lo ha detto il sindaco di Genova e commissario per la ricostruzione, Marco Bucci, parlando del nuovo viadotto sul Polcevera.

  • 28 giu

    Salvini: "Tempi rispettati, si finirà anche prima"

    Il ministro dell'Interno Matteo Salvini si dice certo che i tempi di ricostruzione del viadotto sul Polcevera "verranno rispettati". "Se non ci sarà qualche burocrate che rallenta penso che a Genova finiranno anche prima del previsto, magari spendendo anche meno del previsto", ha detto nel corso della visita allo stabilimento dove è ormeggiata la chiatta contenente il primo impalcato di acciaio realizzato da Fincantieri per il nuovo ponte.

  • 28 giu

    VIDEO - La demolizione ripresa dal drone

  • 28 giu

    Toti: "Il Morandi da oggi è un ricordo"

    "Il ponte Morandi da oggi è un ricordo, con l'implosione il cantiere entra nel suo vivo, da domani si vedrà la trave sul primo pilastro del nuovo ponte di cui stiamo gettando le fondamenta". Lo dichiara il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, aggiungendo che "credo che sia veramente una straordinaria giornata per Genova, ma anche una straordinaria giornata per la Liguria, una straordinaria giornata per l'Italia. Abbiamo rispettato tutte le promesse fino all'ultima, abbiamo collaborato tra istituzioni nonostante le diverse sensibilità, c'è stato un lavoro straordinario".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali