FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Roma, tenta di uccidere un clochard con un estintore: arrestato

La polizia ha ricostruito la vicenda visionando le immagini delle telecamere poste nel sottoscala del reparto di Otorinolaringoiatria del Policlinico Umberto I, dove il senzatetto si rifugiava

Roma, tenta di uccidere un clochard con un estintore: arrestato

Una guardia giurata ha aggredito un clochard colpendolo più volte alla testa con un estintore. Per questo il vigilantes è stato arrestato a Roma, con l'accusa di tentato omicidio. La polizia ha ricostruito quanto accaduto visionando le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza nel sottoscala del reparto di Otorinolaringoiatria del Policlinico Umberto I, dove il senzatetto si rifugiava. Il vigilantes aveva già aggredito il clochard altre volte.

IL clochard è stato colpito mentre dormiva: ha riportato una frattura pluriframmentaria del cranio che ha causato il suo ricovero in prognosi riservata.

Dalla ricostruzione degli investigatori del commissariato Università è emerso che il vigilantes, 40 anni, non era nuovo a tali azioni: infatti, come denunciato dalla vittima, tre mesi prima era stata colpita, sempre dallo stesso, con un manganello telescopico in ferro. Condotto in carcere dovrà rispondere di tentato omicidio. Le armi da lui regolarmente possedute sono state oggetto di sequestro cautelativo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali